• Programmatic
  • Engage conference

25/01/2019
di Caterina Varpi

Bufale.net fa il suo ingresso nel network di Nexilia

La società della media tech company Mosai.co diventa la concessionaria pubblicitaria esclusiva del sito curato da Claudio Michelizza

bufale-net.jpg

Dopo l'Oracolo Rossonero, Trash Italiano e Syndrome Magazine, Nexilia, prodotto della media tech company Mosai.co, amplia il proprio network con Bufale.net. Bufale.net curato da Claudio Michelizza, è un servizio antibufala gratuito per i cittadini, nato cinque anni fa per adeguarsi alle centinaia di richieste via whatsapp, mail e telegram che Claudio riceveva ogni giorno. Il progetto presenta diverse skills. Dopo ormai un anno di beta testing, ad esempio, l'adblock Bufale (un sistema che permette di filtrare i siti non autorevoli) è ormai alla sua versione 3.0 con anche la segnalazione di profili twitter e pagine Facebook da non seguire. «Verrà realizzata la prima scuola (virtuale) per diventare debunker e/o fact-checker tramite l'istituzione di corsi dedicati», ha spiegato Claudio Michelizza raccontando i progetti futuri. «Abbiamo realizzato il primo motore di ricerca per i cittadini fakeorfact.it - ha aggiunto - che ricerca solo nei principali siti antibufala. Bufale ha una rubrica in diverse radio come Radio24, Radio Cusano Campus, Rai Radio Friuli 3, Radio Studio Centrale, Radio Alba. Saremo presenti con live su Twich e con video esclusivi. Lo scopo di tutte queste attività sarà l'instillare nelle persone uno "spirito critico" sull’autenticità delle fonti. Spirito che piano piano si stava perdendo». Bufale.net gioverà di tutti i servizi inclusi nel prodotto Nexilia, tra cui un costante supporto orientato al rafforzamento dell’identità digitale del progetto e alla crescita in termini di ampliamento e raggiungimento dell’audience, uniti a un’infrastruttura in grado di gestire ingenti quantità di traffico. Come per tutti i siti partner, Nexilia è la concessionaria pubblicitaria esclusiva.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI