• Programmatic
  • Engage conference

29/06/2018
di Simone Freddi

BlazeMedia annuncia l'ingresso di nuovi soci, entro luglio la nuova concessionaria

Alessandro Cavallo e Giacomo Dotta affiancano il Ceo Massimiliano Valente e Luca Morpurgo nel capitale della nuova iniziativa editoriale che ha rilevato Punto Informatico e Telefonino.net. In corso la scelta del nuovo partner pubblicitario

Alessandro cavallo

Alessandro cavallo

A pochi giorni dall’annuncio dell’acquisizione di Punto Informatico e Telefonino.net da Edizioni Master e dell’ingresso nella compagine sociale di Luca Morpurgo, il progetto editoriale ed imprenditoriale di BlazeMedia ufficializza l’ingresso nel proprio capitale di nuovi soci e la nomina di un nuovo consiglio di amministrazione presieduto dal Ceo Massimiliano Valente, che meglio rispecchia l’assetto societario e le competenze verticali dei consiglieri. Tra i nuovi soci c'è Alessandro Cavallo, che entra a far parte del CdA e, attraverso la propria società, ha sottoscritto una quota del capitale. Seed investor, mentor alla Luiss Business School e imprenditore, Cavallo ha maturato una lunga esperienza nell'ambito del marketing, sia lato acquisition che conversion. «Unirmi ad un team di professionisti del settore con questo livello di esperienza è per me un onore e rappresenta uno stimolo ulteriore a cercare di ottenere il massimo in un settore dove c’è ancora molto spazio per l’innovazione», racconta Cavallo. «Il network poggia su basi solide: una comunità di utenti esperti, un patrimonio di schede tecniche, migliaia di recensioni e DB proprietari altamente profilati. Stiamo già parlando con tutti i principali player del mondo della performance, alla ricerca dei partner giusti che possano supportarci nel valorizzare al meglio i nostri asset». Alessandro_Cavallo Sempre come socio fa il suo ingresso in BlazeMedia anche Giacomo Dotta, anch'esso consigliere di amministrazione nonché Product Manager. Accreditato come una delle firme più autorevoli nel panorama dell'informazione tecnologica online, con oltre 15 anni di esperienza nella gestione di redazioni online e pubblicazioni specializzate, Dotta sarà una figura chiave per lo sviluppo editoriale dell’azienda. «La redazione metterà in campo esperienza e competenza, che grazie ad una forte componente tecnologica consentiranno di ottimizzare il risultato finale grazie a processi del tutto innovativi», dichiara Dotta. «Si parte da due siti dalla grande storia, quali Punto Informatico e Telefonino.net, dei quali intendiamo conservare la vocazione originaria per rilanciarne l'autorevolezza attraverso la qualità. L'approfondimento e l'affidabilità dei contributi saranno al centro dell'agenda, mettendo l'intero ecosistema BlazeMedia al servizio di contenuti, progetti speciali e innovazione». Alessandro_Cavallo Oltre ai già citati Valente e Morpurgo, il CdA è completato da Andrea Marzilli, che assume il ruolo di Chief Technology Officer dell’azienda. «La compagine sociale e lo spessore professionale del CdA confermano l’interesse verso BlazeMedia da parte dell’industry digitale - dichiara il Ceo dell'azienda Massimiliano Valente. «Siamo già al lavoro per rinnovare completamente Punto Informatico e Telefonino.net, Rilanci che contiamo di completare entro il mese di settembre». Sul fronte della raccolta pubblicitaria, questa settimana si conclude il rapporto dei siti con Triboo, concessione che è stata ereditata dalla precedente proprietà. «In questi giorni stiamo valutando le diverse proposte giunteci da alcuni dei principali attori del mercato digitale – ci ha detto Luca Morpurgo, che all’interno del CdA ha assunto le deleghe per le attività pubblicitarie e di monetizzazione - ed entro luglio selezioneremo la nuova concessionaria. Anche l'automazione avrà comunque un ruolo importante nella strategia». Il manager non esclude, al momento, che la società più avanti possa dotarsi di una concessionaria interna, qualora il network dovesse allargarsi, anche se al momento questa non è una priorità per lo società. «Per ora siamo focalizzati sul rilancio in grande stile di due brand autorevoli e riconosciuti dal mercato come Punto Informatico e Telefonino.net. Più avanti si vedrà: la logica, semmai, sarà quella di selezionare property che abbiano un potenziale inespresso (magari in verticalità particolarmente premiate dal mercato, come Automotive e Lifestyle, ndr) e rilanciarle in chiave BlazeMedia, il cui modello crediamo sia quello del futuro dell'editoria», conclude Morpurgo.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI