• Programmatic
  • Engage conference

20/09/2018
di Andrea Salvadori

BFC rilancia in autunno il sito di Forbes. Opzione per l'acquisto di Reteconomy

Il gruppo editoriale guidato da Denis Masetti rafforza la sua offerta sul fronte digitale e video. E sbarca in televisione grazie all'accordo con l'editore del canale

Blue Financial Communication punta sul digitale e sulla produzione video. In occasione della pubblicazione dei dati di bilancio del primo semestre, il gruppo editoriale milanese presieduto da Denis Masetti, quotato sul listino Aim di Borsa Italiana, ha comunicato che in autunno è in programma il lancio del nuovo sito di Forbes nell’edizione italiana, dopo i test già avviati di recente. Inoltre, la casa editrice ha deciso di creare un dipartimento per la creazione, produzione, post-produzione e messa in onda di format video al fine di arricchire l’offerta sui siti dei mensili Forbes e Bluerating e su altre piattaforme televisive. L’offerta sarà proposta a partire da ottobre anche su Reteconomy, il canale televisivo trasmesso sul canale 512 di Sky e sul canale 260 del digitale terrestre, con una programmazione quotidiana di circa 5 ore. Blue Financial Communication ha siglato con Franco Cappiello, l’editore del canale dal settembre del 2017,  un accordo che prevede l’opzione di acquisto della società Reteconomy da esercitare entro il 31 dicembre 2019. Un’opzione che il gruppo milanese deciderà o meno di esercitare alla luce dei risultati ottenuti con il lancio del nuovo palinsesto, per il quale la concessionaria interna guidata da Michele Gamba si occuperà della raccolta pubblicitaria. Tornando al digitale, il gruppo ha deciso di rafforzare la sua area educational con il sito www.blueacademy.education, una piattaforma per organizzare webinar, road show, corsi, fiere ed eventi per i professionisti della finanza. Mentre prima dell'estate ha annunciato l'acquisizione del controllo del sito Finanzaoperativa per la gestione dell’area trader e la creazione di un marketplace dei servizi formativi. Blue Financial Communication ha intanto chiuso il primo semestre dell’anno con ricavi pari a 3,229 milioni di euro, in crescita del 72% rispetto allo stesso periodo del 2017, e con un utile lordo di 194.549 euro (+84%). L’Ebitda risulta pari a 458.609 euro, in aumento del 122%. Il consiglio di amministrazione conferma infine gli obiettivi presentati a luglio 2017 nel piano quinquennale e continua a valutare le opportunità che il mercato offre al fine di confermare il proprio posizionamento di media company nell’area digitale per l’informazione alla business community, non escludendo dunque eventuali nuove acquisizioni ove se ne presentasse l'opportunità. 

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI