• Programmatic
  • Engage conference

06/07/2020

Bakeca rinnova l'offerta commerciale con nuovi strumenti per le PMI

Bakeca Strategy è il nuovo posizionamento del sito, che vede un potenziamento delle soluzioni di visibilità e adotta un approccio consulenziale a 360°

bakeca-it.jpg

Bakeca.it, fra i principali siti di annunci italiani, si riposiziona in ambito B2B proponendosi alle Pmi come abilitatore e interlocutore per il mondo digital. Il nuovo posizionamento, frutto di accordi strategici e caratterizzato dall’impiego di nuove tecnologie, colloca Bakeca.it su un piano più consulenziale, che vede un potenziamento dell'offerta di prodotti di visibilità, e il lancio di nuove opportunità per i propri clienti. L’obiettivo, spiega l'azienda, è consentire alle Pmi di iniziare a muoversi nel digitale grazie a servizi semplici e accessibili, affiancati da un team dedicato, che impattino direttamente sul business. La suite a disposizione delle aziende è variegata e nasce per permettere di perseguire obiettivi di awareness, consideration e/o purchase attraverso strumenti non sempre raggiungibili dalle piccole e medie realtà imprenditoriali.

I nuovi strumenti di Bakeca

In nuovi strumenti messi a disposizione dal sito sono diversi. Grazie all’accordo con Criteo, le Pmi possono usufruire di Bakeca Retargeting per essere visibili, sotto forma di banner display, sulle principali testate nazionali, moltiplicando le possibilità di contatto. Nasce da un accordo con Trovit, Bakeca Sprint, rivolto alle agenzie immobiliari e di lavoro interinale che avranno l’opportunità di dare visibilità ai propri annunci sul motore di ricerca verticale. I clienti di Bakeca potranno anche creare siti internet aziendali ottimizzati per il posizionamento su Google e fruibili al 100% anche dai dispositivi mobili e creare il profilo di impresa su Google e il posizionamento su Google Maps per una migliore visibilità. Inoltre, avranno un supporto completo per l’ideazione, la gestione e il monitoraggio di campagne pubblicitarie su Facebook, Instagram e Google mirate sui propri target di clientela. Non mancano, infine, servizi per i ristoratori, Dishcovery, che consentono, ad esempio, la digitalizzazione dei menù cartacei e la possibilità di pre-ordinare online da parte dei clienti, pensati assieme alla startup leader nella digitalizzazione del settore. I nuovi prodotti vanno ad aggiungersi ai servizi core di Bakeca come Vetrine, campagne banner display, importazione automatica degli annunci dal proprio sito esistente ed infine campagne geolocalizzate verso utenti target tramite email ed SMS; un ecosistema da 12 milioni di visitatori e 60 milioni di pagine viste al mese, con un database proprietario di 4 milioni di utenti altamente profilati, spiega la nota. Il numero di utenti è attualmente in rapida risalita su tutte le categorie, in particolare per chi cerca lavoro. Andrea Failli, Direttore Commerciale di Bakeca.it, ha dichiarato: “Nel periodo che stiamo vivendo essere posizionati sul web in maniera strategica è fondamentale per ogni azienda. Abbiamo lavorato per avere a disposizione più prodotti che portassero soluzioni specifiche a seconda delle necessità dei diversi settori e delle singole aziende: utilizziamo le migliori tecnologie e le mettiamo a disposizione dei nostri clienti. Il nostro scopo non è la vendita in sé, ma la creazione di un rapporto di fiducia win/win di lunga durata”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI