• Programmatic
  • Engage conference

22/05/2019
di Caterina Varpi

Ok condizionato dell'Antitrust per l'acquisizione di R2 di Mediaset Premium da parte di Sky

Per assicurare la concorrenza nel settore audiovisivo, Sky non potrà offrire esclusive in rete per i prossimi tre anni

L’Antitrust dà la propria approvazione all’acquisizione della tecnologia R2 alla base della piattaforma Mediaset Premium da parte di Sky, imponendo, però, delle limitazioni sul fronte delle esclusive online. Per assicurare la concorrenza nel settore audiovisivo, Sky non potrà offrire esclusive in rete per i prossimi tre anni. A seguito dell’istruttoria, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha dato il via libera all’operazione, ma ha contestualmente rilevato degli “effetti anticoncorrenziali” tali da richiedere delle misure per ripristinare gli equilibri di mercato. L'organismo, quindi, “ha deciso di imporre, per un periodo di tre anni, misure atte a ripristinare la concorrenza nel mercato della pay-tv - spiega la nota dell'AGCM. - In particolare, le misure consistono in un divieto, per il gruppo Sky, di stipulare esclusive per i contenuti audiovisivi ed i canali lineari per le piattaforme internet in Italia. In questo modo, l’Antitrust ritiene che "la concorrenza potenziale delle offerte televisive a pagamento via Internet possa garantire, in futuro, un’adeguata concorrenza, che permetta di ridurre i prezzi per i consumatori e un incremento dei contenuti audiovisivi a disposizione degli stessi”. Sky farà ricorso. Secondo la società, “il divieto di esclusive su internet deciso ora da AGCM per Sky appare del tutto ingiustificato e scollegato rispetto al tema della piattaforma tecnica terrestre sollevato dalla stessa Autorità, con il rischio di acuire gli svantaggi e le penalizzazioni già sopportate da Sky verso gli operatori internet in virtù delle evidenti asimmetrie normative e fiscali oggi ancora presenti”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI