• Programmatic
  • Engage conference

11/09/2018
di Lorenzo Mosciatti

Al via EC - Estreme Conseguenze, la nuova testata giornalistica online

Editore del sito diretto da William Beccaro è H34, una holding appena nata sul mercato italiano che si occupa anche della pubblicità tramite la società Adv34

estremeconseguenze.jpg

Andrà online domani EC - Estreme Conseguenze, la nuova testata giornalistica diretta da William Beccaro caratterizzata dal claim “Solo notizie”. “Notizie originali, cioè solo nostre”, spiega il direttore, “Notizie verificate. Nessun rumor, nessun retroscena. Nessuna agenzia ribattuta. E se in un nostro pezzo faremo riferimento a una notizia di qualcun altro, noi diremo sempre da dove arriva. Cioè da quale testata concorrente. Che cos’è una notizia? È una news, una nouvelle, un qualcosa di nuovo che fino al momento della pubblicazione nessuno conosceva”. Alla voce “chi siamo” William Beccaro scrive: “Estreme Conseguenze è un progetto editoriale valido come lo sono tanti altri e la redazione è composta da ottimi giornalisti, come lo sono tante altre redazioni nel nostro paese. Se avete bisogno di righe confortanti che vi dichiarino che noi siamo migliori di altri o magari vi annuncino che saranno i nostri articoli a far scalare all’Italia la classifica per la libertà di informazione dal 46esimo posto, dove si trova oggi, al primo, qui non le troverete. EC nasce con l’ambizione di aggiungere una voce autorevole alle voci autorevoli già esistenti. Perché se la stampa è 'il cane da guardia della democrazia', più cani da guardia ci sono, meglio è. Il nostro abbaiare è pubblicare 'solo notizie'. Notizie originali, cioè solo nostre. Notizie verificate. Nessun rumor, nessun retroscena, nessun 'si dice'. Nessuna agenzia ribattuta. E se in un nostro pezzo faremo riferimento a una notizia di qualcun altro, noi vi diremo sempre da dove arriva. Cioè da quale testata concorrente. Che cos’è una notizia? È una news, una nouvelle, un qualcosa di nuovo che fino al momento della pubblicazione nessuno conosceva”. William Beccaro, 45 anni, è nato professionalmente nel 1994 a Radio Popolare di Milano. Ha lavorato per le principali testate italiane (Rai, la Repubblica, L’Unità, Diario, Avvenimenti, RCS, Gruppo 24 Ore). Nel 2009 è stato direttore del circuito radiofonico CNR Media, dalle cui frequenze ha fatto scoppiare il “Caso Cucchi”. Nella presentazione della testata William Beccaro approfondisce anche un tema che lui stesso definisce “scottante”: i contratti di lavoro dei giornalisti. “Nei tanti anni di lavoro, - scrive - sono inciampato nei più vari: da quello metalmeccanico alle partite IVA. A Estreme Conseguenze applichiamo solo i contratti di lavoro previsti dalla legge. Senza trucchi. L’articolo 1 o 2, per intenderci e per chi ne sa. Abbiamo però fatto una forzatura, primi in Italia, abbiamo applicato il lavoro agile o smart working che dir si voglia. Cioè i giornalisti possono lavorare da dove vogliono, nessuna redazione da raggiungere quotidianamente, solo un computer, una connessione internet e lunghe telefonate. Su questo, ci hanno garantito alla Federazione Nazionale della Stampa, vi possiamo dire che in Italia siamo i primi”. Poi Beccaro si rivolge ai futuri lettori di EC: “A voi chiediamo uno sforzo: in cantiere vi annunciamo le inchieste o le notizie che stiamo seguendo o inseguendo. In coda ad ogni ‘annuncio’ trovate un form con il quale, in buona sostanza, vi chiediamo di contattarci se ne sapete qualcosa. Non prendetevela male, non ci fideremo. Verificheremo ogni cosa che ci segnalerete. È il nostro lavoro. Ma una volta avute le conferme del caso, un 'pezzo di voi e delle vostre vite' diventerà, se nel caso in forma anonima, un nostro articolo. Non siamo infallibili, quindi se nel leggerlo troverete degli errori, fossero anche solo di punteggiatura. Segnalatecelo, abbiamo bisogno di voi”. Per concludere la presentazione della nuova testata William Beccaro annota: “C’è una vecchia regola del giornalismo di inchiesta che dice 'segui i soldi'. Il nostro editore è News34. Una Srl controllata al 100% da H34, una holding appena nata che ha sede in Italia e non in un qualche paradiso fiscale. Di fatto un incubatore che si occupa delle materie più varie, dalla comunicazione agli eventi, dalla ristorazione alle produzioni televisive. Le ultime righe le dedico al nome Estreme Conseguenze che per noi è l’ultima risposta alle domande chi? cosa? dove? quando? perché?, le famose cinque W del giornalismo e speriamo diventi così presto anche per voi”. A gestire le inserzioni della nuova testate online è Adv34, la società commerciale di H34 specializzata nella raccolta pubblicitaria. Fanno poi parte del gruppo Nove34, società specializzata nei servizi di comunicazione, e Pro34, realtà focalizzata nella produzione audio/visiva.  

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI