Wavemaker official partner di Wired Trends 2019

Il Chief Digital Officer del centro media, Marco Magnaghi, nel suo intervento ha illustrato le tendenze del settore, riguardanti Intelligenza Artificiale, Realtà Virtuale e aumentata, Voce

di Cosimo Vestito
12 dicembre 2018
Marco Magnaghi-wavemaker
Marco Magnaghi

Wavemaker ha partecipato in qualità di official partner all’appuntamento di Wired Trends 2019 dedicato ai media, che si è tenuto oggi presso il Milano LUISS Hub, nell’ambito della partnership con Wired iniziata nel giugno scorso e articolatasi in una serie di contributi originali firmati dal team del centro media, pubblicati su Wired.it nella sezione “Il futuro dei Media” e dedicati a spiegare come tecnologia e rivoluzione digitale hanno profondamente cambiato le imprese e la loro relazione con il consumatore, con radicali conseguenze anche nell’area della comunicazione.

Una content partnership inusuale che ha visto un’agenzia media – che abitualmente lavora dietro le quinte – nel ruolo di “editor” di contenuti per un magazine rivolto al pubblico generalista e non agli addetti ai lavori, e che si arricchisce oggi dell’intervento di Marco Magnaghi sul tema del futuro dell’advertising.

Il Chief Digital Officer di Wavemaker nel suo intervento ha ricordato che i trend cui si sta focalizzando sempre di più l’attenzione sono riconducibili a tre ambiti: Intelligenza Artificiale, Realtà Virtuale e aumentata, Voce. Tuttavia. per la maggior parte delle aziende essi rappresentano strumenti ancora lontani dall’essere sviluppati, in quanto corrispondono ad uno stadio di adozione piuttosto avanzato nel percorso di digital transformation delle organizzazioni .

Per la maggior parte delle aziende la priorità per il 2019 è quella di consolidare le competenze digitali come dati, programmatic e creatività “digital first” e solo successivamente adottare gli strumenti più evoluti sopra citati che coincidono con i “trending topic” di cui tutti parlano.

“Per la prima volta dalla nascita del Marketing le aziende, anziché plasmare o indirizzare comportamenti attraverso una comunicazione unidirezionale e dogmatica, si trovano ad “inseguire” un consumatore potenziato dalla rivoluzione digitale. È questo il momento di abbracciare le soluzioni che la stessa tecnologia rende disponibili ed evolvere rapidamente il modo di fare Marketing per rispondere efficacemente e con precisione alle aspettative del nuovo consumatore, che la tecnologia stessa ha reso iper connesso, consapevole ed estremamente esigente”, ha dichiarato Magnaghi.

“La collaborazione con Wired, che ha visto la partecipazione di Wavemaker anche all’interno dell’ultimo numero dell’anno di  Wired dedicato a “Le parole del Futuro, è nata grazie all’affinità tra l’agenzia di nuova generazione, che si posiziona alla confluenza tra Media, Content & Technology e il brand editoriale  che, grazie alla sua unicità e autorevolezza, più di ogni altro in Italia ha lo sguardo aperto sul futuro e si rivolge a un pubblico eterogeneo ma sensibile a questi temi. E soprattutto dalla volontà che ci accomuna di raccontare e interpretare l’innovazione”, continua Francesco Riccadonna, General Manager Wavemaker, “In questo contesto Wavemaker ha parlato di innovazione dalla prospettiva dei media, con un focus particolare sulla tecnologia, con l’obiettivo di offrire una visione attuale e aggiornata sulle tendenze del futuro. “Future Maker” è infatti ciò che oggi vogliamo essere per i nostri clienti, aiutandoli ad affacciarsi ad un futuro che non è più così lontano.”

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.