• Programmatic
  • Engage conference

11/10/2019
di Cosimo Vestito

Engage Conference 2019, Trisolino e Redaelli (Connexia): «Ecco come sarà l'agenzia del futuro»

Il Managing Partner Strategy & Creativity e il Managing Partner Digital Media hanno raccontato come oggi sia necessario smuovere e ricostruire i modelli tradizionali

Screenshot-327.png

Il comparto pubblicitaria sta attraversando un momento di profonda transizione, e l’agenzia del futuro non sarà l’agenzia che siamo abituati a conoscere adesso. Su questo tema si sono soffermati Massimiliano Trisolino e Andrea Redaelli, rispettivamente Managing Partner Strategy & Creativity e Managing Partner Digital Media di Connexia, raccontando come oggi sia necessario smuovere e ricostruire i modelli della "tradizionale" agenzia, affrontando quattro pilastri strategici: una mentalità data-driven, un modello organizzativo agile e scevro da gerarchie personalistiche, un approccio concreto alla trasformazione digitale basato su logiche di open innovation, e la professionalità del "nuovo" creativo. «Cinque universi destinati ad incrociarsi in ogni progetto e che vanno governati con un approccio strategico-consulenziale di lungo termine, con una collaborazione quotidiana di stretta partnership», hanno spiegato Trisolino e Redaelli a Engage Conference 2019. Guarda la videointervista a Massimiliano Trisolino e Andrea Redaelli, rispettivamente Managing Partner Strategy & Creativity e Managing Partner Digital Media di Connexia, a margine di Engage Conference 2019:  https://youtu.be/qsUGspFHFhs

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI