Van Gogh Alive sbarca a Roma con Ninetynine e Grande Exhibitions

Van Gogh Alive – The Experience è un’esposizione multisensoriale organizzata dalla società di cui è Ceo Simone Mazzarelli

di Teresa Nappi
25 ottobre 2016
van-gogh-alive

Palazzo degli Esami a Trastevere riapre dopo decenni le proprie porte per ospitare la famosa mostra Van Gogh Alive – The Experience, presentata oggi a Roma con il patrocinio del MIBACT e dell’Assessorato alla Crescita Culturale del Comune.

A inaugurare l’innovativa esposizione Simone Mazzarelli, Ceo Ninetynine, società organizzatrice della mostra; Rob Kirk, curatore per Grande Exhibitions; Sergio Gaddi, esperto d’arte e già assessore alla Cultura del Comune di Como.

Van Gogh Alive – The Experience è un’esposizione multisensoriale all’interno della quale lo spettatore si immerge per 40 minuti nel mondo del celebre pittore olandese, vivendo un’esperienza emozionale attraverso un percorso che si snoda tra grandi spazi.

«Il visitatore – spiega Rob Kirk, curatore per Grande Exhibitions – diventa così un tutt’uno con le 3.000 immagini che si animano e con le pareti, le colonne, i soffitti e i pavimenti che si muovono grazie all’innovativa tecnologia video. Si tratta di un sistema multimediale unico, sviluppato da Grande Exhibitions, che armonizza motion graphic multicanale, suono surround di qualità cinematografica, con oltre 40 proiettori ad alta definizione per fornire immagini dettagliate e particolari in primo piano».

Tutt’altro che casuale la scelta della location, come spiega Simone Mazzarelli, Ceo Ninetynine: «Lo stabile è stato messo a disposizione dal Gruppo Cassa depositi e prestiti con l’obiettivo di valorizzare il proprio patrimonio immobiliare, in attesa di dare vita ad una vera e propria riqualificazione. Così il palazzo di inizio Novecento, che un tempo ospitava le sessioni degli esami di Stato, riapre i battenti e – per la prima volta – sarà fruibile dal pubblico, ospitando al suo interno una mostra di fama internazionale. Un’esposizione che punta a un connubio con il quartiere, Trastevere, da sempre apprezzato da turisti e non per i tanti servizi offerti sia a livello enogastronomico sia culturale».

La mostra, creata da Grande Exhibitions – società specializzata nella creazione, progettazione, produzione e installazione di grandi eventi artistici itineranti – arriva finalmente nella Capitale dopo aver incantato Australia, Stati Uniti e Russia.

All’interno di Van Gogh Alive – The Experience lo spettatore viaggia con l’artista visitando i Paesi Bassi, la Parigi degli Impressionisti, Arles, Saint Rémy fino a Auver-sur Oise, attraverso 800 opere che il Maestro ha composto in 10 anni, tra il 1880 e il 1890. Non manca un excursus sulla vita privata di Van Gogh, con numerose immagini di citazioni tratte dalle lettere al fratello minore Teo.

Mission aggiuntiva di Van Gogh Alive – The Experience è creare uno spazio culturale a 360 gradi, dove per più di 6 mesi si alterneranno laboratori di pittura, scultura, fotografia e workshop in cui l’Arte sarà il comune denominatore.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.