Teads spiega l’advertising video sul web all’Outstream Video Summit

Il 27 ottobre a Milano si tiene l’evento che vuole sensibilizzare l’industria dei media digitali a sviluppare formati meno invasivi per l’utente

di Caterina Varpi
26 ottobre 2015
Michele-Marzan-Teads
Michele Marzan

Teads presenta Outstream Video Summit, conferenza che spiega, dal contenuto alla distribuzione, quali sono gli scenari che stanno caratterizzando il mercato dell’advertising video sul web. L’evento si svolgerà presso l’Auditorium del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo Da Vinci” di Milano, il 27 ottobre dalle 9,30 alle 12,30.

La prima parte sarà focalizzata sull’analisi del mercato del video e sui nuovi trend mobile e programmatic che stanno ridefinendo gli investimenti. Pierre Chappaz, executive chairman di Teads, e Caroline Hugonec, Head of Global Research di Teads introdurranno il manifesto in 10 punti su come rendere la pubblicità meno invasiva per gli utenti e quali sono le nuove sfide che gli advertiser devono cogliere nel loro passaggio di investimenti dalla TV a Internet. La seconda parte dell’evento sarà caratterizzata da due talk show: il primo guidato da Fabio Zoboli, publisher director di Teads Italia, in cui saranno coinvolti publisher e brand per capire come gli editori stanno reinventando la loro video strategy cross-screen; il secondo sarà moderato da Michele Marzan, ceo di Teads Italia e vice presidente IAB, che aprirà un dibattito su contesto e storytelling nel video advertising online. Quest’ultimo momento sarà introdotto da una presentazione verticale di Carlo Noseda, presidente IAB & managing partner Mc&Saatchi.

«Siamo in un momento storico, davvero sfidante per la pubblicità video online. Da un lato ci sono utenti che vogliono accedere a contenuti premium in via del tutto gratuita, eliminando gli annunci troppo fastidiosi ed invasivi, tramite ad-blocker. Dall’altro ci sono i siti web che stanno subendo delle perdite nelle revenue per quest’ultima ragione ma continuano a ricorrere a formati pubblicitari intrusivi e dannosi. – dice Michele Marzan. – Bisogna sensibilizzare ed informare in maniera completa tutti gli attori di questo settore, utenti compresi».

L’agenda completa è visionabile al link dedicato all’evento.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.