Teads allo Iab Seminar con una suite di nuovi formati native dedicati al mobile

Inoltre Donatella Urrai, senior sales manager & head of international di Teads Italia, sarà ospite di una tavola rotonda dal titolo “Mobile Entertainment – nuove frontiere e nuove sfide per l’advertising e la creatività”

di Caterina Varpi
12 aprile 2016
Donatella-Urrai
Donatella Urrai

Teads, società attiva nella pubblicità video native e ideatrice di una piattaforma per la monetizzazione dei premium publisher online in tutto il mondo, il 14 aprile, in occasione dello IAB Seminar People are Mobile – #iabmobile16 (leggi l’articolo dedicato), apre riflessioni su come rendere la pubblicità video più sostenibile per gli utenti.

Attraverso una strategia 100% outstream, svelerà com’è possibile creare nuovi spazi pubblicitari premium su mobile, grazie a percorsi d’innovazione e sviluppo creativo che hanno portato all’introduzione di formati pensati per essere erogati esclusivamente su smartphone (iOS & Android).

Durante l’evento, Teads coglierà l’occasione per presentare una suite di nuovi formati dedicati esclusivamente al mobile, che si vanno ad aggiungere a quelli lanciati a febbraio coerenti con la struttura e il design degli smartphone (leggi l’articolo dedicato). Si tratta di un nuovo formato verticale e uno quadrato, pensato per le esigenze di piattaforme come Instagram.

Donatella Urrai, senior sales manager & head of international di Teads Italia, sarà ospite di una tavola rotonda dal titolo “Mobile Entertainment – nuove frontiere e nuove sfide per l’advertising e la creatività”.

«Nonostante il tasso di penetrazione mobile sia rappresentato da numeri importanti, gli investimenti hanno ancora un andamento al di sotto delle aspettative perché non c’è ancora una offerta reale d’inventory di qualità. In occasione di IAB Seminar, cercheremo di spiegare l’importanza dei formati, delle loro creatività e l’impatto che questi hanno sull’efficacia di una campagna. Creare un’esperienza pubblicitaria sostenibile e non fastidiosa per gli utenti è alla base della nostra business proposition, ma dovrebbe essere una promessa dell’intero mercato», spiega Donatella Urrai.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.