Social Media Week a Milano: il tema è “The Future of Now: Vivere Connessi”

La nuova edizione dell’evento animerà il capoluogo lombardo dal 17 al 21 febbraio, con un’agenda fitta di eventi gratuiti e più di cento relatori italiani e internazionali

di engage
07 febbraio 2014
Social Media Week

“The Future of Now: Vivere Connessi”. Sarà questo il tema della nuova edizione della Social Media Week, che sarà nuovamente ospitata a Milano dal 17 al 21 febbraio grazie ad Hagakure, l’agenzia di digital marketing che ne cura l’organizzazione con il patrocinio del Comune di Milano. L’evento, che si svolge in contemporanea nella stessa settimana a New York, Tokyo, Bangalore, Barcellona, Copenaghen, Lagos e Amburgo,  esplorerà le idee e le tendenze più originali dell’essere sempre connessi, di come la tecnologia influisce sui rapporti personali, sugli affari e sulla società, fino al vero e proprio digital lifestyle.

L’evento animerà il cuore pulsante di Milano: Palazzo Reale, l’Urban Center in Galleria Vittorio Emanuele e lo Spazio Eventi Mondadori in Duomo. Prevista anche la copertura live streaming di quasi tutti gli eventi in collaborazione con Tim, il brand di telefonia mobile di Telecom Italia, sul sito Live.tim.it/smw e su quello della social media week, www.socialmediaweek.org/milan dove si può consultare anche il programma completo della manifestazione.

Hanno reso possibile la realizzazione di questa edizione: Nokia, anche quest’anno in qualità di City Headline Sponsor. Partner: Tim, Philips, Microsoft, Coca-Cola, Widiba, Yahoo!, Europ Assistance. Media Partner: Corriere della Sera, Mondadori, Wired, Radio Deejay, Zero, Ebuzzing, Spam Magazine, Tvn. Community Partner: Igers Italia, AirBnb, Talent Garden. Technical partner: Nescafé Dolce Gusto.

«I Social Media ormai hanno assunto una valenza centrale non solo per quel che riguarda comunicazione e  informazione, ma anche nelle relazioni interpersonali e nei processi di business – afferma Marco Massarotto, partner di Hagakure -. Siamo felici, ancora una volta, di portare Milano al centro del dibattito internazionale sull’argomento con ospiti e partner di primo rilievo. Vi aspettiamo, dal 17 al 21 febbraio, per un evento che si preannuncia come un punto di riferimento nazionale su un settore così cruciale per lo sviluppo del Paese nei prossimi anni».

Il primo appuntamento ufficiale sarà l’evento di apertura lunedì 17 febbraio a Palazzo Marino, a cui seguirà un’agenda giornaliera fitta di eventi gratuiti dai molteplici formati – keynote, panel, workshop e incontri di networking –  con più di 100 relatori italiani e internazionali da università, aziende, istituzioni, blogger e appassionati di digital lifestyle e social media.

«I social media e le tecnologie mobili hanno aperto la strada a nuove frontiere di relazioni riempiendo ogni secondo: dal multitasking alla consultazione di diverse applicazioni, dall’organizzazione in tempo reale alla reazione praticamente immediata ai disastri naturali – afferma Gianfranco Chicco, direttore della Social Media Week Milan -. L’intento della SMW è quello di esplorare le ultime idee e le tendenze più originali del ‘vivere connessi’ e le sue implicazioni nella sfera personale, sociale e lavorativa».

Il Digital Lifestyle è protagonista principale degli interventi degli ospiti internazionali, dal benessere fisico e mentale, all’entertainment, dalla sfera sessuale fino al bio sensing. Si parte con Rohan Gunatillake, ideatore di Buddhify, un’app sviluppata per favorire la consapevolezza di sé nella vita moderna, che affronterà la relazione tra le nuove tecnologie e il benessere fisico e mentale (Lunedì 17 a Palazzo Reale). Poi toccherà a Cindy Gallop, ceo di IfWeRanTheWorld, piattaforma web sviluppata per mettere in pratica, le buone intenzioni di aziende e cittadini, con il suo keynote “Fate l’amore, non il porno” toccherà l’attualissimo tema sul modo in cui le giovani generazioni si rapportano con il mondo del porno attraverso internet (Martedì 18 a Palazzo Reale). Sarà poi la volta di Kenyatta Cheese, esperto di Social TV, appassionato analista della web culture, con il quale si discuterà di televisione e social media finalizzati a creare community attorno a format video pensati appositamente per il web (Mercoledì 19, alle 18.00 a Palazzo Reale). E infine Tomonori Kagaya, imprenditore giapponese, fondatore di Neurowear e guru delle Wearable Technologies, che intende creare nuove esperienze comunicative attraverso le tecnologie di bio-sensing (Giovedì 20 a Palazzo Reale).

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.