CRO, dati e tecnologie al centro del primo Round-Table e-Commerce Masters di Fanplayr

Tannico, ProfumeriaWeb, Publicom, Sembox, Banca Mediolanum e VTex si sono confrontate sulle principali sfide presentate dal settore e non solo. Quaroni: «I dati comportamentali sono i più preziosi per i marketer»

di Cosimo Vestito
04 marzo 2019
fanplayr-roundtable
Un momento della tavola rotonda

Si è svolto a Milano, presso gli uffici di Fanplayr, il Round-Table e-Commerce Masters, primo di un ciclo di incontri sulle opportunità offerte alle aziende dai dati comportamentali degli utenti online.

Alla tavola rotonda, promossa dalla società di behavioural marketing di cui è VP of Global Sales, Enrico Quaroni, ha partecipato un selezionato gruppo di professionisti, provenienti da realtà diverse, per discutere quali siano le principali problematiche da affrontare e le soluzioni più efficaci da adottare in fase di acquisizione di nuovi clienti.

Sono intervenuti Riccardo Zilli, Co-fondatore e Responsabile Growth Marketing di Tannico, società di ecommerce di prodotti vinicoli, Vincenzo Cioffi, Fondatore e Ceo di ProfumeriaWeb, società di ecommerce di articoli di cosmetica e profumeria, Gianpio Gravina, Ceo di Publicom, agenzia web di comunicazione, Salvatore Cariello, Fondatore e Ceo di Sembox, agenzia di marketing digitale, Filippo Giotto, Head of Social Media & Online Advertising di Banca Mediolanum, e Vinicius Ribeiro, Head of Business Development Italia di VTex, piattaforma di digital cloud commerce.

Tanti i punti che hanno animato il confronto, moderato dal direttore di Engage, Simone Freddi, teso anche a individuare e affrontare problematiche comuni, come le oggettive difficoltà ad applicare logiche “digitali” a mercati in cui l’ecommerce ha un indubbio potenziale, ma che sono spesso dominati da dinamiche (di acquisto e filiera) tradizionali. Come vino e profumi, per esempio.

«Ci muoviamo in un settore ancora legato a logiche antiquate: per importatori e distributori l’internet non è ovviamente il veicolo operativo principale – ha detto Zilli parlando delle problematiche del settore del vino -. In questo contesto, per Tannico è essenziale ottimizzare il più possibile il tasso di conversione dei clienti facendo leva sulle nostre professionalità e sulle nostre tecnologie proprietarie».

fanplayr-roundtable
Da sinistra: Zilli e Cariello

«Quando si parla di commercio online, una buona conoscenza dei dati dei clienti è importantissima. Ma per chi lavora in questo settore un’altra questione da tenere in considerazione è quella delle competenze, da cui bisogna necessariamente partire per capire poi come rapportarsi ad agenzie esterne e ai fornitori in generale», ha aggiunto Cioffi nel corso del confronto promosso da Fanplayr.

Sulla necessità di un utilizzo “saggio” della tecnologia si è soffermato Gravina: «Molto spesso le aziende investono tanti denari su strumenti, come le DMP, che poi non sanno utilizzare come dovrebbero. L’uso del Customer Relationship Manager aziendale permette già di ottenere una grande mole di informazioni molto utili per le imprese».

fanplayr-roundtable
Gianpio Gravina

Anche per Giotto, l’enfasi sull’innovazione non deve far perdere di vista le basi del marketing: «Alcuni professionisti sono esclusivamente concentrati su metriche e indicatori avanzati, sugli aspetti tecnologici, ma non dobbiamo dimenticarci i principi fondamentali della comunicazione tradizionale. Per quanto riguarda il nostro ambito, consideriamo la conversione e, conseguentemente, la retention dei clienti importantissime in quanto i servizi bancari, per natura, hanno poca attrattiva agli occhi del consumatore».

fanplayr-roundtable
Da sinistra: Giotto, Ribeiro e Cioffi

Dal canto suo, nel corso della tavola rotonda ospitata da Fanplayr Cariello ha fatto notare che ormai il legame tra marketing e tecnologia è inscindibile, per questo non bisogna esitare a investire in quest’ultima, specificando anche lui che «nonostante generalmente si pensi di più all’acquisizione, il vero faro di un’ecommerce deve essere l’ottimizzazione del tasso di conversione».

Una prospettiva diversa è stata data da Ribeiro, che dopo aver fatto una panoramica sulle principali problematiche che accomunano le società di ecommerce ha spiegato come esse possano essere superate anche grazie alle tecnologie cloud: «Questo tipo di infrastruttura, essendo costantemente aggiornata e connessa con una grande quantità di clienti, permette di disporre con regolarità di una gamma di soluzioni integrate e adattabili alle esigenze di consumatori».

fanplayr-roundtable
Un momento della tavola rotonda

Tecnologia, competenze e ottimizzazione del tasso di conversione sono dunque alcune tra le principali sfide evidenziate dalle aziende presenti al primo Round-Table e-Commerce Masters di Fanplayr. Tre sfide che, soprattutto nel comparto del commercio elettronico, possono essere vinte grazie a una comunicazione rilevante e tempestiva: «I dati di prima parte possono indubbiamente essere utili alle aziende in questo senso, ma sono i dati comportamentali, nello specifico quelli in sessione, a essere i più preziosi – ha commentato Enrico Quaroni -. Solo chi saprà azionarli e convertirli in comunicazione efficace riuscirà ad avere successo sul mercato».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.