• Programmatic
  • Engage conference

27/06/2018
di Cosimo Vestito

Ribrain per Vitigno Italia: una collaborazione da oltre 18.000 visitatori per l’edizione 2018

Il più grande evento vinicolo del sud Italia ha affidato per il secondo anno consecutivo la gestione dei social e della community all'agenzia digitale napoletana

cover-ribrainvitigno-engage.png

Vitigno Italia, il più grande evento vinicolo del sud Italia, ha affidato per il secondo anno consecutivo la gestione dei social e della community a Ribrain, agenzia digitale napoletana. Anche la quattordicesima edizione della manifestazione si è tenuta a Castel dell’Ovo, con Napoli e il suo lungomare a fare da cornice. A maggio, Vitigno Italia è ormai un evento imperdibile per la città; la kermesse  accoglie puntualmente migliaia di visitatori e stakeholder da tutta la Penisola: convegni, incontri, seminari, intrattenimento e degustazioni dei vini di oltre 250 aziende vitivinicole, sono il core delle attività che caratterizzano l’intera manifestazione. La digital agency partenopea ha incrementato in due anni il numero dei partecipanti, toccando oltre 18.000 presenze nell’edizione 2018 e registrando un aumento percentuale globale del 20% rispetto al 2016. Nonostante l’evento godesse già di una grande reputazione, i social non erano stati utilizzati come leva per creare una community attiva, né come mezzo indiretto per incentivare le adesioni del grande pubblico all’appuntamento annuale. “I social sono stati i canali preferiti dal target per conoscere l’evento o approfondirne i molteplici aspetti che lo caratterizzano. Abbiamo creato una content strategy annuale, quindi non solo in prossimità dell’evento, che coniugasse informazione, pubblicità e intrattenimento. E direi che ci è andata bene”, ha commentato Gianluca Montebuglio, direttore creativo in Ribrain. In seguito a un’accurata analisi dati, il progetto delineato dall’agenzia si è basato sui seguenti obiettivi:

  • Accrescere la percezione del brand;
  • Favorire la nascita e la crescita di una community;
  • Coinvolgere gli utenti e favorire le conversazioni;
  • Rafforzare la Brand Reputation;
  • Accrescere il numero di ingressi.
Con Ribrain al timone dei social è stato registrato un un incremento di like Facebook alla pagina di 30 volte superiore rispetto al numero iniziale: dai 416 di marzo 2017 ai 12.420 aggiornati ai primi di giugno 2018, con una copertura media che ha raggiunto 30.014 persone al giorno durante l’edizione di quest’anno, 1.023.745 utenti che hanno visualizzato la pagina nel periodo compreso tra il 01 marzo e il 01 giugno 2018 e ottenendo una media annuale - basata sul periodo marzo/maggio -  di 37.353 interazioni con i post. Il progetto di community e social media del 2018 ha dato luce a campagne di diversa natura: di carattere culturale/letterario è stata l’azione di comunicazione incentrata sulla location dell’evento, interattiva e di informazione è stata invece la campagna adottata per presentare tutte le 250 aziende vinicole presenti alla kermesse, e con l’obiettivo di engagement, dal tono misuratamente ironico, era la campagna “L’amico enologo”. ribrain-vitigno italia Un riscontro particolarmente positivo ha avuto la pubblicità sui main sponsor della kermesse. Pensata per i social media, è stata, in un secondo momento, trasformata anche in campagna affissioni e trasportata sui totem digitali della metro partenopea. Per quanto riguarda l’account Instagram, si è registrata una crescita totale dei follower pari all’81%, mentre dal 2016 il tasso dei mi piace ai post è salito del 904%. “Uno degli obiettivi che ci eravamo posti era quello di aumentare la consepevolezza e la condivisione legata all’evento. Infatti l’utilizzo dell’hashtag #vitignoitalia2018 è risultato di 3 volte superiore rispetto all’edizione del 2016 e quindi dell’hashtag correlato", ha confermato Valentina Izzo, social media manager. "Siamo sicuramente soddisfatti del lavoro, sia noi come agenzia e confermiamo che anche il cliente lo è. La kermesse godeva già di un percepito decisamente alto; il nostro lavoro di community management è stato, così, più semplice e piacevole. In poche parole, la comunicazione di Vitigno Italia ha funzionato perché, prima di tutto, funziona Vitigno Italia", ha concluso Montebuglio.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI