Pubblicità, sostenibilità e Intelligenza Artificiale al centro della seconda giornata del Web Marketing Festival

Alla manifestazione di Rimini continua il dibattito sul futuro della comunicazione, del pianeta e dell’umanità. Tutto in chiave digitale

di Cosimo Vestito
22 giugno 2018
web marketing festival

Pubblicità, media, intelligenza artificiale, ma anche architettura, ambiente e alimentazione. Nella seconda giornata del Web Marketing Festival 2018 (leggi l’articolo sulla prima giornata) si è continuato a parlare di digitale e innovazione in modo onnicomprensivo.

Il primo a salire sul palco della Sala Plenaria del Palacongressi di Rimini è stato l’architetto Mario Cucinella, che ha parlato dell’importanza dell’equilibrio tra natura e architettura. Ai temi della sostenibilità e dell’ecologia si sono collegate anche Eleonora Cogo, Senior Scientific Manager del Centro euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici e Andrea Segrè, economista e membro della Fondazione FICO. Cogo ha spiegato come le tecnologie digitali possano aiutare l’umanità ad affrontare la sfida dei cambiamenti climatici mentre Cogo ha descritto in che modo esse possano aiutare gli agricoltori a produrre più cibo con meno risorse.

Web Marketing Festival, quale futuro per la pubblicità?

Sulle sorti della pubblicità si è interrogato Paolo Iabichino: «Non ci sarà un futuro se l’industria digitale non si assume le proprie responsabilità. Oggi la comunicazione di marca deve ricominciare a schierarsi e prendere posizioni nette, riconquistando il suo valore informativo e di servizio. Nel mondo d’oggi non si può più piacere a tutti», ha ammonito il Chief Creative Officer di Ogilvy & Mather.

Secondo Iabichino, il futuro ha bisogno di un nuovo tipo di pubblicità, che deve essere riscritta senza etichette di media, senza barricate tra online e offline: «Bisogna concentrarsi su cosa dire e come dirlo e solo in un secondo momento decidere dove veicolare il messaggio. Non solo, oggi la pubblicità deve cambiare il suo vocabolario», ha rincarato Iabichino.

Il rapporto tra comunicazione, pubblicità e informazione

Successivamente, il palco del Web Marketing Festival ha ospitato una tavola rotonda in cui Massimiliano Montefusco, General Manager di RDS, Andrea Santagata, Deputy Managing Director – CDO – Periodici Italia del Gruppo Mondadori e Daniele Chieffi, Head of Digital Communication di Agi, si sono confrontati sul rapporto tra comunicazione, pubblicità e informazione.

«L’azienda che comunica meglio è quella che unisce le tattiche moderne restando fedele al suo posizionamento e ai suoi valori, gli stessi in cui poi si rispecchieranno i consumatori», ha detto Santagata. Montefusco ha sottolineato l’importanza, da parte dei marchi, di una visione integrata che sappia contaminare strategie e soluzioni diverse, mettendo sempre al centro l’utente. Chieffi ha poi evidenziato quanto sia significativo comunicare con sincerità alla propria comunità di riferimento, prestanto un’attenzione particolare alla reputazione.

La “nuova primavera” dell’Intelligenza Artificiale

La sessione della Sala Plenaria si è conclusa con tre relazioni che hanno analizzato intelligenza artificiale e machine Learning da punti di vista differenti.

Alessandro Piva, Co-Director, Artificial Intelligence Observatory del Politecnico di Milano, ha dichiarato che ora l’IA si trova in una “nuova primavera”, in una fase di espansione, ricordando che ora è possibile applicare la tecnologia in una moltitudine di ambiti, basti pensare ai progressi fatti con i veicoli e i robot autonomi, con gli oggetti intelligenti, con assistenti e chatbot e con i motori di raccomandazione. In questo scenario, ha chiarito Piva, il mercato italiano è ancora “vergine”.

Poi è stato il turno di Luisella Giani, EMEA Industry Strategy Director, che ha prospettato gli scenari futuri legati alla proprio all’intelligenza artificiale, destinata ad assistere e complete l’essere umano in misura sempre maggiore. Con Monica Orsino, Senior Client Development and Training Manager & Client Engagement Manager, l’IA è stata infine considerata come strumento di democratizzazione e accessibilità a favore dei diversamenti abili.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.