Oracle racconta il futuro della relazione con i clienti all’evento Modern Customer eXperience

All’incontro hanno partecipato agenzie, associazioni del settore ed esponenti del mondo accademico, che hanno delineato i confini e le opportunità di nuovi scenari in cui l’esperienza dei marchi è radicalmente mutata

di Cosimo Vestito
20 febbraio 2019
oracle

Si è tenuto oggi nello spazio Area Pergolesi a Milano l’evento Modern Customer eXperience, organizzato da Oracle per condividere con un pubblico di aziende tutti le modalità in cui le più moderne tecnologie (Intelligenza Artificiale, Realtà Aumentata, Internet delle Cose, ecc.) possono trasformare e migliorare radicalmente la relazione con il cliente finale e la sua esperienza dei marchi.

L’evento è stato pensato come occasione di confronto tra imprese sull’evoluzione della Customer eXperience: introdotto e stimolato dalla visione del Senior Vice President di Oracle Marketing Cloud, Shashi Seth, è stato arricchito dai punti di vista di importanti attori del mercato italiano – agenzie e associazioni del settore e mondo accademico (Publicis Media, IAB Italia e Leadin’Lab del Politecnico di Milano) – che hanno delineato i confini e le opportunità di nuovi scenari in cui l’intreccio tra “connected data”, “connected intelligence” e “connected experience”  trasforma e migliora drasticamente la capacità di relazionarsi con i clienti finali, in modo sempre più rilevante e coinvolgente.

«Volevamo invitare a una riflessione sull’esperienza, un tema non nuovo ma che fatica ancora a trovare applicazione nelle aziende. Un altro dei nostri intenti era spiegare al pubblico dei professionisti quanta ricchezza possa effettivamente generare l’esperienza. Oggi sono già disponibili tutte le tecnologie che abilitano un cambio di paradigma e Oracle in questo scenario vuole imporsi come uno dei migliori abilitatori, basti pensare che siamo stati tra i primi a inserire l’IA in ambito di business», ha dichiarato in conferenza stampa Massimo Savazzi,
CX Sales Development Director & eXperience Strategist di Oracle.

Inoltre, le diverse testimonianze di aziende, clienti di Oracle, hanno spiegato concretamente come le tecnologie innovative possono produrre risultati visibili anche nell’immediato.

«L’avvento del digitale è stato il driver di una trasformazione e allo stesso tempo l’opportunità per trovare soluzioni alle sfide che ha sollevato», ha affermato Marco Ferraris, Country Leader CX di Oracle Italia, in apertura dell’evento, e sul palco assieme a Fabio Spoletini, Country Manager di Oracle Italia per dare il benvenuto. «Questa giornata è l’occasione per riaffermare una nuova pervasività e centralità delle strategie relazionali, a partire dal Marketing, abilitate dall’innovazione cloud, nella costruzione di una Customer eXperience che moltiplichi efficacemente l’impatto delle azioni di vendita e di supporto al cliente».

La mattinata è entrata nel vivo con il keynote speech di Seth, che ha approfondito il tema della Experience Economy: un contesto in cui la competitività si gioca soprattutto sulla capacità di creare per i clienti, potenziali o già acquisiti, percorsi che permettano di vivere col marchio una relazione soddisfacente, ricca, dinamica e innovativa.

Il programma ha previsto poi l’intervento di alcuni attori chiave del mondo del marketing, della comunicazione e della ricerca che hanno parlato di come l’Economia dell’Esperienza si stia dispiegando in Italia e hanno condiviso spunti pragmatici su quale tipo di trasformazione, di approccio e metodo siano necessari per far evolvere il tessuto imprenditoriale in questo nuovo mercato.

daniele sesini-oracle
Daniele Sesini nel corso del suo intervento

Daniele Sesini, General Manager di IAB Italia, ha dedicato il suo intervento agli effetti reali della crescita del digitale in Italia, in termini numerici e in termini di trasformazione dei “valori guida” della comunicazione. La pubblicità online è un mercato in buona salute, che vale quasi 3 miliardi di euro e che spinge la crescita di un settore – il digitale – che nell’ultimo anno ha raggiunto i 64,6 miliardi di euro, con un indotto occupazionale importante e una rilevante trasformazione nella richiesta di nuove competenze. Il digitale è il mondo di un numero sempre crescente di utenti ai quali oggi si deve offrire una Customer eXperience fluida ed efficace, in cui sono sempre più indispensabili autenticità, trasparenza ed autorevolezza.

Emilio Bellini, Co-fondatore di Leadin’Lab – Leadership Design and Innovation Lab della School of Management, Politecnico di Milano, ha offerto una visione sul futuro con un intervento dedicato alle “epifanie tecnologiche”, ricercando il valore e il significato che sono la chiave reale per realizzare una nuova Customer eXperience al passo con l’innovazione – sempre più veloce.

Cristina Ughes, Precision Practice Lead di Publicis Media Italy, ha offerto una testimonianza molto concreta di strategie per il successo nel mondo dell’economia dell’esperienza, evidenziando quali siano gli elementi differenzianti e i fattori chiave per un impatto positivo sulle performance di business.

ughes-oracle
Cristina Ughes nel suo intervento

L’ultima parte della mattinata è stata dedicata alle testimonianze di Mediaset, Ernst Airlines, Next Solutions e Sirti: aziende che si sono confrontate in una tavola rotonda moderata da Omar Schillaci, vice-direttore di Wired Italia, presentando i loro progetti di successo per la trasformazione della Customer eXperience, l’innovazione in ambito marketing e della relazione col cliente, la creazione di applicazioni e piattaforme in grado di rendere più produttiva ed efficace l’esperienza d’uso di utenti esterni ma anche interni all’azienda, la realizzazione di una start-up in un mercato come quello del travel, regolamentato e ad altissima concorrenza.

La giornata si è poi chiusa con un “Technology Showcase” in cui partecipanti hanno potuto vedere e toccare con mano il tipo di nuove esperienze oggi possibili, in qualunque mercato e per qualunque tipo di azienda. La prima demo è stata dedicata a un’esperienza di nuova generazione per il personale di vendita in-store nella relazione con i suoi clienti, la seconda a un’esperienza di customer care e supporto con l’utilizzo della realtà aumentata, la terza ha mostrato le possibilità di evoluzione della gestione di un cliente in ambito B2B.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.