Ombra Coronavirus sul Mobile World Congress: si ritira anche Ericsson

Dopo LG, altri pezzi da novanta si ritirano dalla manifestazione per le conseguenze dell’epidemia: Ericsson, Asus e HP danno forfait

di Andrea Di Domenico
07 febbraio 2020
mobile-world-congress-barcellona-2016

Continuano le defezioni dal Mobile World Congress, la più importante fiera al mondo per la telefonia e i business collegati al mobile, incluso quello pubblicitario. A preoccupare le aziende è la diffusione del Coronavirus, non solo per i rischi di contagio ma anche per la difficoltà di far arrivare a Barcellona, dove la grande fiera è in programma a fine febbraio, il proprio personale dalla Cina.

Dopo LG, che negli scorsi giorni aveva deciso di rinunciare del tutto alla partecipazione, e ZTE, che al momento ha cancellato solo la conferenza stampa, anche Ericsson, Asus e HP si sono chiamate fuori. In particolare, la prima è un’assenza pesante, visto che l’azienda svedese occupava uno degli stand più grandi di tutta la manifestazione, quasi un intero stand del Fira Barcellona.

“Dopo un’estesa valutazione interna del rischio, abbiamo deciso di adottare ulteriori misure precauzionali ritirandoci dal MWC Barcelona 2020 – scrive la società svedese sul suo sito. – Apprezziamo il fatto che Gsma (gli organizzatori della fiera, ndr) abbia fatto tutto il possibile per controllare il rischio. Tuttavia, abbiamo ogni giorno migliaia di visitatori nei nostri spazi e non possiamo garantire la salute e la sicurezza loro e dei dipendenti”.

“È un peccato – continua l’azienda – ma crediamo fermamente che la decisione commerciale più responsabile sia quella di ritirare la nostra partecipazione all’evento di quest’anno”. Per mostrare le sue novità, l’azienda organizzerà eventi locali chiamati “Ericsson Unboxed”.

In una nota stampa diramata martedì Gsma ha confermato che l’evento procederà come pianificato dal 24 al 27 febbraio, ribadendo le varie misure messe in atto per minimizzare i rischi connessi con la malattia. Dopo le rinunce di vari player di spicco, tuttavia, il rischio di un effetto domino non si può del tutto escludere.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial