«Il mobile è la vera nuova dimensione di Internet»

Stefano Portu, Consigliere IAB Italia, introduce il primo Iab Seminar dell’anno dal titolo People are mobile. Appuntamento il 14 aprile 2016 al MiCo Milano Congressi per parlare di come il mobile impatta sulla vita quotidiana delle persone

di Caterina Varpi
04 aprile 2016
Stefano-Portu
Stefano Portu

People are mobile (#iabmobile16) è il titolo del primo Iab seminar del 2016, in programma il 14 aprile presso il MiCo – Milano Congressi Ala Nord a Milano.

«Il mobile è la vera nuova dimensione di Internet – spiega ad Engage Stefano Portu, Consigliere IAB Italia. – Il seminar si tiene in un contesto in cui il digital è cresciuto a doppia cifra nel 2015, con un +10% rispetto al 2014, mentre il mercato dell’internet advertising, è giunto a quota 2,15 miliardi di € e ora vale il 30% del totale investimenti pubblicitari sui media, con il mobile che traina la crescita con un +50% di raccolta per il 2015. Questi dati importanti non danno comunque l’idea di come il mobile stia cambiando le abitudini di ognuno di noi: dalla lettura del giornale alla spesa, c’è una app a disposizione per ogni attività, con un impatto sulla vita delle persone che è totalizzante. Per questo abbiamo scelto come titolo del seminar People are mobile».

Attraverso studi, analisi di casi, esperienze concrete e presentazione dei principali trend, gli ospiti si confronteranno sulle strategie più efficaci per coinvolgere i nuovi consumatori in mobilità e daranno una lettura critica di quanto e come questi fenomeni impattino sulla società.

Per quanto riguarda i temi che saranno affrontati durante l’evento: «Copriremo tutti gli ambiti del mobile. Da una parte vedremo come il mobile cambia le abitudini di massa. La sociologa Monica Fabris interverrà sul tema “ll mobile alla conquista delle masse e delle abitudini” e ci parlerà dello smarphone come oggetto sociologico: è il primo prodotto tecnologico usato da quasi tutta la popolazione della terra e viene cambiato ogni due o tre anni. Tra qualche anno 5 miliardi di persone ne possiederanno uno. Inoltre, le componenti base dei cellulari sono usate anche per droni, wearable e internet of things: la tecnologia alla base dei device mobili è quindi alla base dell’evoluzione dello sviluppo tecnologico dei prossimi anni. Uno scenario che sarà descritto con l’intervento di David Orban, chapter ambassador di SingularityU Milano, che darà la sua visione su come evolvono abitudini, comportamenti e consumi grazie alle nuove tecnologie. Stiamo assistendo alla fine dell’ecosistema del pc con l’esperienza di base della navigazione in internet che è approdata su mobile».

Mario Calabresi, direttore di La Repubblica e Massimo Russo, condirettore della Stampa condivideranno esperienze e riflessioni sul futuro dell’editoria: «Con questi due ospiti di prestigio vedremo come spettatori e lettori si aspettano che i media usino il mobile come piattaforma di riferimento».

Infine, Emanuele Callioni, Direttore prodotti e tecnologie multimediali RTI Interactive Media-Mediaset affronterà l’argomento della tv crossmediale.

L’agenda del Seminar prevede anche – novità assoluta rispetto alle passate edizioni – una serie di workshop pomeridiani che daranno una visione più approfondita su tematiche più specifiche: People not device, Mobile native: un’opportunità da 20b$, La comunicazione esterna? Fisicità aumentata.

Tracciando un primo bilancio sull’evento, «People are mobile è il seminar più riuscito e con i numeri più alti – commenta Portu -. Segnaliamo una grande adesione da parte di personaggi importanti per quanto riguarda gli speaker e tantissime iscrizioni. Sarà l’ultimo mobile seminar e il primo seminar dell’era mobile: il mobile, infatti, sarà l’ecosistema entro cui dovranno essere contestualizzati tutti gli eventi Iab».

Apriranno i lavori Carlo Noseda, Presidente IAB Italia, Stefano Portu e Daniele Sesini, Direttore Generale IAB Italia.

Modererà la giornata Marco Montemagno.

L’agenda completa dell’evento è visibile a questo link.

Sponsor dell’appuntamento sono Fastweb come Main; Adkaora, AOL, Beintoo, Bing, DoveConviene, Ligatus, Mediamond e RadiumOne come Platinum; Audiens, IGPDecaux, Spotify, Teads e Widespace in qualità di Gold. Silver Sponsor è UpStory.

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.