IAB Forum 2018, Caiazzo (Teads): «Sempre più integrati con i publisher»

Il Managing Director mette il luce il nuovo posizionamento “The Global Media Platform” e spiega perché il programmatic deve essere oggi più umano

di Lorenzo Mosciatti
13 novembre 2018
teads-caiazzo-iab-2018-ok

Teads si posiziona oggi sul mercato come “The Global Media Platform”. A spiegare ad Engage le ragioni del nuovo corso avviato dalla società, in una videointervista realizzata nel corso di IAB Forum 2018, è Dario Caiazzo, Managing Director di Teads Italia. 

La società è infatti oggi in grado di seguire i clienti con un’offerta a 360 gradi, «fornendo loro anche un supporto creativo e seguendoli sul funnel in termini di branding, consideration e di chiusura del deal di performance, il tutto con soluzioni tecnologiche proprietarie», spiega il manager.

Caiazzo ha poi spiegato perché oggi il programmatic dovrebbe essere più umano, nel senso che, in un mondo dominato dalla tecnologie, non bisogna dimenticare che davanti allo schermo si trova sempre una persona. E che dunque è importate puntare anche sulle emozioni e sulla creativià».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.