IAB Forum 2019 Shaping the Revolution: l’agenda dell’evento

In programma il prossimo 20 e 21 novembre a Milano, l’edizione 2019 sarà focalizzata sulla centralità dell’uomo nella rivoluzione tecnologica e sul suo ruolo di guida per un’industria digitale che abilita un progresso etico, sostenibile e di qualità

di Caterina Varpi
10 ottobre 2019
Noseda_IAB
Carlo Noseda

Al via il prossimo 20 e 21 novembre al Mico di Milano IAB Forum, appuntamento sulla comunicazione digitale, giunto alla sua diciassettesima edizione. Patrocinato anche quest’anno dal Comune di Milano, sarà un’edizione focalizzata sulla centralità dell’uomo nella rivoluzione tecnologica e sul suo ruolo di guida per un’industria digitale che abilita un progresso etico, sostenibile e di qualità.

Già dal claim “Shaping the Revolution” l’associazione vuole rimarcare il ruolo attivo che le persone devono rivestire nell’evoluzione del mercato digitale.

“Il digitale non è più solo un luogo virtuale da guardare a distanza, ma un sistema reale di cui tutti noi facciamo parte. Il suo sviluppo influenza le nostre scelte come singoli e come aziende, trasforma usi e costumi, guida nuovi trend. Abbiamo l’obbligo di conoscerlo appieno, governarlo e prendercene cura al meglio. Solo così l’economia digitale può creare nel tempo valore sociale, culturale, economico e occupazionale”, commenta Carlo Noseda, Presidente di IAB Italia.

I dati del mercato della pubblicità digitale

Sulla scia delle precedenti edizioni, il Forum 2019 partirà dall’analisi del mercato della pubblicità online, offrendo in anteprima – con gli interventi di Andrea Lamperti, Direttore dell’Osservatorio Internet Media della School of Management del Politecnico di Milano, Federico Capeci, CEO Kantar Italy, Greece & Israel – Insights Division, e Constantine Kamaras, Co-Founder & Chairman Emeritus IAB Europe – l’analisi sull’andamento del comparto pubblicitario a livello italiano ed europeo.

Pubblicità e contenuti

Il contesto dei dati sarà la base di partenza per le testimonianze di Tina Beuchler, Global Head of Media & Agency Operations Nestlé, e Jean Christophe Demarta, Senior Vice-resident/Advertising, The New York Times, che racconteranno il superamento della netta divisione tra pubblicità e contenuti e di come essa sia vissuta da brand, agenzie ed editori. L’NBA ha raggiunto tutto questo grazie a una strategia di marketing digitale che parte proprio dalla lettura dei dati. L’intervento dell’NBA si soffermerà su come la combinazione di data analytics, tecnologie immersive e contenuti originali sia alla base del successo globale della League. Chiude i lavori della prima giornata Alessandro Baricco con un excursus su come la rivoluzione tecnologica abbia trasformato confini, elite, classi sociali e intellettuali.

Un nuovo digitale

Il secondo giorno sarà dedicato alla consapevolezza che l’unica comunicazione digitale efficace è quella che si rivolge alle persone, che sa leggere i cambiamenti della società e prendere posizione quando è necessario. Questo il focus dell’intervento di Roberta Cocco, Assessore alla trasformazione Digitale e ai Servizi Civici di Milano, seguito dal panel tutto al femminile “The Real Social” in cui Lucrezia Bisignani, Founder & CEO Kukua, Priya Burci, CEO of Powercoders International, e Giulia Pirozzi, Online Hate Speech – Specialist, parleranno di come il digitale sia stato per i loro progetti un’occasione per sostenere il sociale.

Seguiranno gli interventi di Luciano Floridi, Professore Ordinario di Filosofia ed Etica dell’informazione all’Università di Oxford e Ferruccio De Bortoli, giornalista e Presidente dell’Advisory Board di IAB Italia, incentrati sull’importanza di promuovere una cultura digitale più critica verso gli utenti, l’incontro tra Federico Faggin, Presidente della Federico and Elvia Faggin Foundation, e Corrado Passera, Chief Executive Officer del Gruppo illimity che si confronteranno su come il potenziale e il talento delle persone, anche grazie alla tecnologia e alla capacità di guardare oltre, possano esprimersi generando innovazione e a conclusione la tavola rotonda dell’Advisory Board di IAB Italia con Antonio Campo dell’Orto, Ferruccio De Bortoli, Elisabetta Ripa e Carlo Noseda.

“La trasformazione digitale ha un impatto così forte sulle nostre quotidianità, che come associazione abbiamo il dovere di vigilare e di promuovere un approccio etico verso questo inarrestabile avanzamento tecnologico. Servono regole chiare, che sappiano riconoscere merito e competenze per guidare una crescita consapevole e responsabile di tutto il comparto e che parte da un confronto aperto con tutti gli operatori. IAB Forum vuole essere proprio questo, un luogo di incontro, un aggregatore di testimonianze e spunti concreti per favorire una conoscenza il più possibile diffusa di quello che il digitale rappresenta per la nostra società. Perché la tecnologia è sì un abilitatore, ma sono le persone a darle un valore”, conclude Noseda.

Direttore Creativo è Massimo Coppola, conduttrice della due giorni la giornalista Mia Ceran. L’edizione 2019 prevede un’area espositiva di oltre 3.500 metri quadrati con più di 50 stand, Side Session in Innovation Arena con i futuri protagonisti del mondo dell’innovazione e della creatività, oltre 60 workshop di approfondimento sui temi più caldi dell’advertising online e sulle novità del settore, un’Area Experience per sperimentare le tecnologie più innovative del momento, e Speed Date tra partecipanti e Aziende.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.