Forum Retail 2019: Penny Market, S4M e iProspect in un workshop sul drive-to-store

L’azienda, la società adtech e l’agenzia di Dentsu Aegis Network hanno analizzato la convergenza tra il mondo fisico e digitale in quanto supporto decisivo nelle strategie di sviluppo degli operatori della grande distribuzione organizzata

di Cosimo Vestito
13 novembre 2019
24m-penny market-forum retail

Oggi per i retailer è fondamentale sfruttare le opportunità che nascono dalla convergenza tra mondo fisico e digitale, il cosiddetto “phygital”, tematica principale dell’edizione 2019 di Forum Retail. Durante l’evento, si è tenuto il workshop di Penny Market, i-Prospect e S4M, società adtech specializzata in campagne drive-to-store, in cui il phygital è stato trattato in chiave drive-to-store, come supporto decisivo nelle strategie di sviluppo degli operatori della GDO.

In Italia, il settore Discount sta vivendo un momento di forte crescita, che ha favorito l’ingresso di concorrenti internazionali e l’apertura di centinaia nuovi punti vendita nell’ultimo anno. Uno scenario molto sfidante e pieno di opportunità anche per un’azienda come Penny Market, che ha deciso di puntare su un piano di sviluppo che combina tre strategie. Per prima cosa, una forte presenza territoriale – il 2019 si chiuderà con 17 nuove aperture -, insieme ad un’evoluzione dell’offerta che va incontro alle tendenze di consumo, accompagnate dalla ristrutturazione dell’ambiente negozio, per rendere sempre più piacevole l’esperienza di shopping e favorire gli acquisti.

A supporto di questo piano, Penny Market si è affidata ad iProspect e S4M per “realizzare campagne mobile che aumentassero l’awareness dell’offerta e portassero risultati di business misurabili”, dichiara Bruno Bianchini, Direttore Marketing di Penny Market.

Questo obiettivo si è concretizzato in una strategia always-on, che ha interessato tutti i 376 punti vendita in Italia. Attraverso il geo-targeting, S4M ha realizzato campagne di proximity, raggiungendo esclusivamente gli utenti nei pressi degli store Penny Market a cui sono stati comunicati i prodotti e le offerte disponibili nello store più vicino, attraverso formati immersivi sviluppati ad hoc per ogni singola iniziativa. Sulla base della posizione dell’utente è stato mostrato dinamicamente l’indirizzo del punto vendita più vicino, grazie all’esclusivo Dynamic Creative Optimization (DCO), facendo poi atterrare l’utente sullo store locator.

S4M ha ottimizzato le campagne in tempo reale tramite algoritmi di machine learning, massimizzando l’efficacia della strategia drive-to-store e incrementando il traffico nei negozi.

“Il drive-to-store è intrinseco al device mobile”, ha spiegato sul palco Silvia Calà, Digital Leader di iProspect, “con collaborazioni di questa durata, grazie alle nostre tecnologie e a quelle di partner come S4M, possiamo concretamente ottimizzare la performance su un ampio periodo”.

Le campagne mobile, si legge nella nota, hanno generato risultati di business tangibili: oltre 70.000 consumatori si sono recati nei punti vendita Penny Market durante i primi mesi di partnership. Del totale delle visite, più del 44% sono state incrementali. Un risultato importante, validato da partner imparziali che verificano costantemente gli ingressi nei negozi, in un’ottica di trasparenza che si accompagna alla continua ottimizzazione, per garantire piena visibilità ai retailer sull’investimento pubblicitario.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.