• Programmatic
  • Engage conference

08/05/2015
di Alessandra La Rosa

Festival Of Media di Roma: c'è anche Teads, e parlerà di viewability

Il co-founder ed executive chairman Pierre Chappaz terrà lunedì pomeriggio uno speech dal titolo “Viewability: the mission for new standards”

L’anno scorso il MRC, in collaborazione con lo IAB, ha definito una impression video come la visualizzazione di 2 secondi del 50% dei pixel di un player. In base a questo standard, il 70% delle campagne di video advertising non è visualizzato. Da questo concetto parte l'intervento di Pierre Chappaz, co-founder ed executive chairman di Teads, in occasione del Festival Of Media di Roma, l'evento che dal 10 al 12 maggio raccoglierà i principali player della media industry globale intorno ai temi dell'innovazione, della creatività e delle nuove tecniche di commercio e partnership. «E’ arrivato il momento di definire nuovi standard per garantire campagne di video advertising 100% visibili - commenta Chappaz -. I brand non possono più permettersi di sprecare i propri investimenti. Teads è da sempre in prima linea nel garantire il massimo livello di viewability. Per noi la soluzione si basa su tre pilastri: formati pubblicitari che rispettano gli utenti che non sono obbligati a guardare l’annuncio; video view to play, che partono solo quando sono effettivamente visibili; e un modello di business a CPV: i nostri clienti ed i brand con le loro agenzie, pagano solo in caso di view complete. Grazie a questa strategia e a formati come l’inRead, siamo in grado di accontentare le esigenze dell’advertiser e di offrire nuove possibilità di monetizzazione ai publisher, il tutto rispettando l’esperienza di navigazione online dell’utente». Lo speech di Chappaz, dal titolo “Viewability: the mission for new standards”, è previsto per le ore 16.25 di lunedì nella location dell'Hotel Roma Cavalieri.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI