• Programmatic
  • Engage conference

31/07/2019
di Simone Freddi

Effie Awards, terminato il lavoro della giuria. L'8 ottobre la proclamazione dei vincitori

Entra nella fase finale il percorso della prima edizione italiana del premio internazionale che valorizza l'efficacia della comunicazione

Effie-awards.png

Entrando nella fase finale il percorso della prima edizione italiana degli Effie Awards, l'importante premio internazionale che premia l’efficacia delle campagne di marketing e le performance della comunicazione pubblicitaria. La giuria - al secondo stadio di giudizio - ha terminato il lavoro di valutazione delle campagne finaliste, assegnando i premi Effie Italia Gold, Silver e Bronze. I vincitori verranno annunciati durante la serata di gala, che si terrà l’8 ottobre alla presenza dei Presidenti di Effie International, UNA e UPA. L'evento si terrà a Milano nella cornice di Villa Necchi Campiglio. Nello stesso giorno una Giuria presieduta da Alberto Coperchini si riunirà per decretare il Grand Effie Award, cioè la migliore campagna di marketing communication tra le campagne vincitrici dell’Effie Gold. La lista completa delle campagne finaliste e il panel dei giurati è disponibile sul sito del premio. Il Premio, già attivo in 46 Paesi, si pone l’obiettivo di premiare l’efficacia delle campagne di marketing e le performance della comunicazione, oltre a valorizzarne i risultati di business.  Concorrono a Effie tutte le campagne di comunicazione – qualsiasi sia il mezzo e lo strumento utilizzato – e chi le ha promosse e gestite: aziende, agenzie e centri media. Trattandosi di un Premio internazionale, inoltre, i vincitori entreranno, di diritto, a far parte dell’Effie Index mondiale. «I giurati sono stati impegnati in giornate di intenso lavoro data la ricchezza delle case history presentate. Con soddisfazione ho ricevuto commenti estremamente positivi sull’interesse e il valore dell’esperienza» commenta il Presidente di Giuria Alberto Coperchini, Global Media Vice President, Gruppo Barilla. «La mancanza di questo premio in Italia era una lacuna che è stata finalmente colmata nell’interesse dell’intero comparto della comunicazione del nostro Paese, sono quindi molto orgoglioso di avere avuto l’onore di presiedere le giurie della prima edizione italiana».  

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI