DigitalMDE a IAB Forum con Questionable per presentare la Voice Revolution

Il workshop “Voice Revolution: il tuo Brand è pronto?” ha mostrato come la nuova soluzione permetta alle aziende non solo di farsi correttamente trovare in audio ma anche di personalizzare il contenuto e i percorsi di navigazione proposti agli utenti

di Caterina Varpi
13 novembre 2018
questionable

Questionable, la soluzione audio per voice assistant e smart speaker di DigitalMDE e Geotag (qui l’articolo sul lancio), ha presentato allo IAB Forum lo scenario di questo nuovo ecosistema destinato a crescere nei prossimi anni, a cominciare dal successo annunciato di vendite di device in occasione del prossimo Black Friday e a Natale.

La presentazione ha evidenziato quanto il trend di utilizzo dei comandi vocali sia appena all’inizio nel nostro Paese, ma dai segnali che emergono da tutto il mondo dove queste interfacce audio sono già sviluppate, ci si attende che anche l’Italia non faccia eccezione.

La dimostrazione live in Digital Arena ha messo in evidenza come la classica “search” di prodotti o brand, fatta via voce sia su Google Assistant che su Amazon Alexa, non porti ad una risposta di contenuti audio soddisfacente. Mentre Home riporta in genere luoghi fisici, forte dell’integrazione nativa con Maps, i dispositivi Echo rispondono con i risultati eventualmente presenti nello store di Amazon.

«Il problema nasce dal fatto che i contenuti presenti oggi in rete non sono pensati per essere riprodotti in audio e navigabili via voce. I voice assistant, se non supportati da apposite action e skill, cercano le informazioni secondo un loro algoritmo che non capitalizza le attività Seo che normalmente le aziende attuano, rendendo vani tutti gli sforzi di posizionamento» spiega Davide Panza, Cmo di DigitalMDE.

Questionable realizza Voice Site proprio per permettere alle aziende non solo di farsi correttamente trovare in audio ma anche di personalizzare il contenuto e i percorsi di navigazione proposti agli utenti. Le prime case firmate Questionable sono disponibili su Google Assistant (le corrispondenti Skill per Alexa sono in approvazione) e rispondono ai comandi “Ok Google, parla con il rombo di Puresport”, per calarsi nell’ambito delle esperienze di guida sportiva, e “Ok Google, parla con il piano B di Belén” dove proprio la showgirl argentina ha dato la sua voce all’Action di casa Bellissima Imetec.

«Questionable è il risultato dell’unione di competenze strategiche, tecnologiche, contenutistiche e di media planning: in questo modo possiamo offrire ai clienti progetti consulenziali completi e personalizzati e non fermarci alla semplice realizzazione di action e skill. Ogni brand parlerà con la sua voce potendo dire ciò che vuole che l’utente ascolti, in modalità di navigazione vocale dinamica», conclude Davide Panza.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.