Daniele Sesini (IAB Italia): «Attivi contro l’Ad-Blocking. La prossima settimana il white paper»

Intervistato a margine dello IAB Seminar Mobile, il direttore generale di IAB Italia ci ha parlato delle potenzialità pubblicitarie dei nuovi device e delle prossime iniziative dell’associazione. Prossimamente l’apertura di un nuovo tavolo di lavoro sul Video

di Alessandra La Rosa
14 aprile 2016
Daniele-Sesini-direttore-generale-Iab-Italia
Daniele Sesini

Con 462 milioni di euro di investimenti pubblicitari nel 2015, pari a una quota del 21% dell’online advertising e del 6% degli investimenti pubblicitari complessivi, il Mobile si conferma uno dei temi fondamentali per il mercato della comunicazione digitale, nonchè uno dei driver della sua crescita, insieme a video, programmatic e native.

Per questo IAB Italia ha deciso di dedicare proprio al Mobile il primo Seminar 2016 (qui l’articolo dedicato), come ci ha spiegato, a margine dell’evento, il direttore generale di IAB Italia Daniele Sesini. «Un Seminar che, con ogni probabilità, sarà l’ultimo che dedicheremo al Mobile. I Seminar sono degli eventi “verticali”, dedicati a specifici settori del digital, ma il Mobile ormai non è più solo un mezzo, è il nuovo ecosistema di Internet». Sesini ha anche sottolineato come il Mobile sia anche «un ambito lontano dall’aver esaurito le sue potenzialità, anche pubblicitarie: basti pensare a quanto gli wearable device possono costituire nuove opportunità di fare adv mirate, grazie alla mole di dati qualificati che portano con sè».

Il Seminar Mobile ha inaugurato una nuova formula per i tradizionali incontri verticali di IAB Italia, che prende in prestito alcune caratteristiche fino all’anno scorso proprie di IAB Forum: «per la prima volta oggi abbiamo dato alle aziende l’opportunità di organizzare degli workshop verticali sul Mobile e, più in generale, abbiamo ampliato i contenuti dell’evento anche a temi più “generali” e non solo tecnici: oggi infatti, oltre ai numeri di Audiweb e del PoliMi ed ai cosueti approfondimenti tecnici, abbiamo affrontato il tema del mobile anche da un punto di vista economico e sociologico, con l’obiettivo di offrire spunti interessanti anche a chi non è del settore».

Chiusa la giornata del Seminar Mobile, per IAB Italia è già tempo di guardare ai prossimi appuntamenti: il 12 maggio il Seminar “Food for the Digital Feed” dedicato al mondo del Food, il 7 luglio il Seminar Performance, l’11 ottobre quello sulla Video Adv, per concludere l’anno con lo IAB Forum il 29 e 30 novembre.

Nel frattempo l’associazione continua a impegnarsi sul fronte dei programmi di formazione certificata. «A quelli già esistenti relativi ai ruoli Digital Media Sales e Ad Operation, aggiungeremo quello relativo al Programmatic Specialist, un ruolo sempre più richiesto dal mercato, che richiede una formazione molto precisa e attenta», ha dichiarato Sesini.

Non da ultimo, il tema dei tavoli di lavoro. Dopo quelli relativi a Mobile Advertising, Performance Marketing, Programmatic Advertising e Native Advertising, IAB Italia ha recentemente aperto una discussione sul tema dell’Ad-Blocking, volta alla produzione di un white paper che aiuti gli editori a contrastare un fenomeno particolarmente sentito oggi dal mercato (qui l’articolo dedicato). «Il white paper verrà pubblicato la prossima settimana – ci ha detto il direttore generale di IAB Italia – ed avrà l’obiettivo di far luce sul fenomeno dell’ad-blocking e sulle sue motivazioni, da un lato invitando gli operatori del settore ad evitare formati invasivi e “disturbanti” per i lettori, e dall’altro chiedendo agli editori di sensibilizzare gli utenti sull’importanza della pubblicità per garantire la disponibilità dei contenuti editoriali».

Una volta realizzato il white paper, sarà la volta dell’apertura di un nuovo tavolo di lavoro sul tema dell’Advertising Video.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.