Black Friday: hi-tech, vestiti e giochi gli articoli più richiesti

In Italia, il fenomeno è in crescita negli ultimi anni. Offre promozioni il 23% dei negozi. Ad essere consultate maggiormente le offerte online

di Caterina Varpi
25 novembre 2016
auchan_blackfriday-2016

In Usa l’assalto è cominciato nelle prime ore del mattino e si prevedono milioni di acquirenti, anche se non si registrano le file degli scorsi anni: oggi, 25 novembre, è il Black Friday, giornata di saldi che apre un lungo week end dedicato agli sconti, che termina con il Cyber Monday. Nata negli Stati Uniti, questa tradizione è arrivata da qualche anno anche in Europa e si è consolidata anche in Italia dove negozi e eCommerce propongono saldi e iniziative speciali in vista dello shopping natalizio e non solo.

Online o in-store?

Se quest’anno si può parlare di Cyber Friday, neologismo nato dalla fusione dei nomi dei due giorni di ribassi, visto che anche durante il primo giorno di offerte dedicato tradizionalmente allo shopping in-store crescono gli acquisti online, l’appuntamento è atteso da milioni di persone e porta i retailer ad avere aspettative elevate per quanto riguarda le vendite. Per questo aziende e marchi pianificano iniziative ad hoc e le agenzie studiano strumenti per permettere ai clienti di analizzare i trend in tempo reale. Un caso è quello di zanox che ha ideato un sito dedicato all’evento, con dati e tendenze (leggi l’articolo dedicato).

Yoox Net-a-Porter si aspetta vendite record durante il Cyber Weekend. La società prevede che le operazione da mobile supereranno, per la prima volta per il Gruppo, quelle da desktop. La realtà stima di ricevere all’incirca un ordine al secondo, con più di un acquisto su due proveniente da un dispositivo mobile. Secondo i dati raccolti, i mercati emergenti dell’ecommerce guidano le vendite del lusso attraverso i dispositivi mobile. Il 55% delle vendite di Yoox nel Medio Oriente vengono già effettuate da mobile, seguite dall’area Asia Pacifico con il 47%, principalmente attraverso dispositivi smartphone, mentre il tablet si conferma uno strumento importante negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Italia, andando a pesare invece per il 14%.

Anche una realtà più piccola come Luisaviaroma attende volumi di vendita elevati per questa occasione. Nel 2015 sono stati superati i 3.000 ordini nel solo venerdì. Nell’ultima settimana di novembre sono stati acquistati oltre 25.000 prodotti, ben al di sopra dei normali dati di vendita. Gli Stati Uniti rimangono al primo posto negli acquisti ma il Black Friday ha ormai un impatto internazionale con numeri da record in Regno Unito, Cina, Germania, Italia, Canada. L’obiettivo del retailer del lusso per il 2016 è superare i 7 milioni di euro nella settimana “nera” dello shopping. In questo scenario si inserisce anche il Single Day, che interessa tutto il mercato di lingua cinese e non solo. Quest’anno gli ordini sono aumentati del 50% rispetto al 2015 con una crescita progressiva negli ultimi anni.

In Italia sono elettronica, vestiti e giochi gli articoli più richiesti

Per quanto riguarda il nostro Paese, il fenomeno è in crescita negli ultimi anni. Basti pensare che nel 2015 le ricerche per Black Friday su Google sono aumentate di 4 volte rispetto al 2014. Cyber Monday invece ha visto un incremento del 138% anno su anno.

L’interesse di consumatori e operatori del settore cresce e si moltiplicano servizi e offerte. Confesercenti in un’indagine commissionata ad hoc su un campione di imprese al dettaglio tradizionale e del turismo, svela che il 23% dei negozi offre super promozioni nel Venerdì Nero.  Il 33% vorrebbe farlo, ma alla fine rimanderà al prossimo anno. Secondo i dati dello studio, la maggior parte dei ricavi finisce nelle tasche dei big: il 62% ai siti di ecommerce, il 25% alla grande distribuzione l’8% ai negozi in dettaglio, penalizzati anche dalle normative che vietano ribassi nel periodo antecedente al Natale. Negli ultimi 15 giorni gli italiani hanno ricevuto circa 100 milioni di mail, sms, messaggi promozionali accompagnato dai messaggi sui social media.

DoveConviene ha effettuato una survey sui propri utenti. L’83% degli intervistati ha dichiarato di avere in programma di usufruire delle promozioni del Black Friday, consultando maggiormente quelle online (75%) contro un 25% di offline. La maggior parte degli acquisti avverrà in store (61%), mentre un 39% acquisterà online. L’obiettivo è quello di anticipare i regali di Natale per il 67% dei rispondenti. Tra gli articoli più ambiti: elettronica (24%) vestiti (23%) e giochi (10%) (leggi l’articolo dedicato).

Sono numerosissime e appartenenti a svariati settori le realtà che hanno lanciato sconti o offerte durante la settimana. Tra queste Amazon, ePrice, Sephora, Marionnaud, Zalando, OVS, Kia, Lego, Fiat, Play Station e Opel. Diverse realtà hanno supportato le promozioni con campagne di comunicazione. Tra queste, Auchan e Ipersimply (leggi l’articolo dedicato), Desigual, Sky, MediaWorldUnieuro.

Enrico Quaroni, Regional Director Southern Europe e MENA Region di Rocket Fuel spiega: “Circa il 35-40% dei nostri clienti, ovvero tutti gli eCommerce di Retail&Shopping, stanno pianificando offerte e budget ad-hoc per i circa cinque giorni che vanno da uno/due giorni prima del Black Friday fino al Cyber Monday. A dimostrazione del fatto che i nostri clienti credono nell’importanza di investire proprio in questo momento, ideale anche per iniziare gli acquisti natalizi, possiamo dire che in media ogni cliente che opera nell’eCommerce sta pianificando il 20% in più del budget che normalmente pianifica in un mese. Tutto da concentrare in questi giorni con messaggi pubblicitari specifici”.

Il Black Friday visto dagli spot

Ecco alcuni commercial internazionali che hanno promosso l’iniziativa. Partiamo con Sony, che ritrae una serie di persone serie riprese in slow motion:

Amazon con il commercial di Prime punta sull’amicizia tra due persone di due religioni diverse:

Un elegantissimo Babbo Natale è invece il protagonista dello spot Fiat per il mercato americano:

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.