BE-Wizard!, edizione da record in sala e sui social

Partecipanti in aumento del 20% per l’ottava edizione della kermesse svoltasi al Palazzo dei Congressi di Rimini

di Lorenzo Mosciatti
18 aprile 2016
bewizard-Rimini-2016

L’ottava edizione di BE-Wizard!, svoltasi venerdì 15 e sabato 16 aprile a Rimini, al Palazzo dei Congressi, ha registrato numeri da record con un incremento del 20% dei partecipanti. Le conferme arrivano anche dal web: per il terzo anno di seguito venerdì l’hastag #bewizard è stato tra i 10 trend topic Italia di Twitter.

L’evento, il più autorevole appuntamento in tema di web marketing su territorio nazionale grazie allo standard dell’offerta formativa e al coinvolgimento di esperti internazionali e dei migliori consulenti italiani in materia (62 in tutto), ha ampliato quest’anno le sue sessioni specialistiche portandole a sei, con l’aggiunta tema del food all’interno del panel.

Un pubblico misto composto da studenti, piccoli e grandi imprenditori, marketer e risorse umane che si occupano di comunicazione ha affollato il Palazzo dei Congresso di Rimini che ha accolto oltre 1200 iscritti. L’edizione ha registrato il più alto numero in assoluto di nuovi partecipanti (350), in arrivo da tutta Italia, con picchi da Lombardia, Veneto, Sicilia e Sardegna. Non sono mancate neppure presenza dall’Austria.

Sempre più le case history di successo approfondite nelle sale per fornire ai presenti spunti ed elementi ricchi d’innovazione da trasferire nella propria attività quotidiana. E’ stato il caso di BlaBlaCar, attualmente presente in 22 Paesi nel mondo e con oltre 1,5 milioni di iscritti su base mensile, grazie al suo modello di business fondato sulla condivisione, come ha illustrato ai partecipanti Andrea Saviane, country manager Italia della più grande community di ride sharing al mondo.

Sono stati 99 gli esempi di brand internazionali che hanno saputo cambiare approccio nei confronti del mercato rispondendo ai rapidi e continui cambiamenti di scenario portati all’attenzione dei partecipanti, a partire da Xiaomi, l’azienda cinese fondata nel 2011 che secondo le previsioni di tanti esperti è già destinata a superare Apple nel prossimo biennio.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.