• Programmatic
  • Engage conference

13/02/2019
di Caterina Varpi

ZooCom e Havas Media raccontano l’amore ai tempi della GenZ

Secondo la ricerca, due ragazzi su tre trattano il loro profilo privato Instagram come se fosse un profilo di brand o da influencer

Per la GenZ l’amore è una questione di tattica. Z Factor, la ricerca di ZooCom e Havas Media che profila la Generazione Z, rivela un nuovo quadro di equilibri e rapporti interpersonali in cui i nativi digitali mettono al centro della loro fruizione quotidiana una vera e propria strategia di approccio e flirt che rivoluziona il linguaggio dell’amore (trovi qui il precedente capitolo dello studio). Il gesto social più semplice è il like: dietro un semplice pollice all’insù esistono tanti significati e strategie. Dai focus group di Z Factor è emerso che i macro significati che può assumere un like sono 5. Si va dalla visibilità alla conquista, dall'amicizia alla volontà di riavviare un rapporto che si è raffreddato, per arrivare al non like, che comunica diverse cose, dalla disapprovazione, alla gelosia fino all'indifferenza. Questi processi si accompagnano a un monitoraggio assiduo di like, followers e visualizzazioni. I ragazzi tendono ad avere molteplici profili che usano con finalità diverse. Due ragazzi su tre trattano il loro profilo privato Instagram come se fosse un profilo di brand o da influencer. Il motivo è semplice: hanno la necessità di tenere sotto controllo ogni metrica legata alla loro produzione social. Allo stesso modo, il 73% dei ragazzi ha dichiarato di aver utilizzato almeno una volta il profilo privato su Instagram. Il motivo non è la privacy, che la GenZ vive in modo molto più fluido rispetto alle generazioni che l’hanno preceduta, lo fanno per non perdersi le ultime novità sulla vita dei loro amici e per monitorare meglio chi li segue e chi no. Infine, quasi tutti hanno un profilo fake: si tratta di un’altra delle strategie di maggior successo, atte a mantenere l’anonimato o penetrare le barriere del profilo privato. La GenZ utilizza spesso e volentieri i profili fake per tenersi aggiornati, ad esempio, sugli ex.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI