• Programmatic
  • Engage conference

12/12/2019
di Rosa Guerrieri

Come fa i regali di Natale la Generazione Z? La ricerca di ZooCom

La creative media agency del gruppo OneDay ​ha condotto uno studio sul comportamento della prima generazione mobile-first in materia di shopping natalizio. Ecco cosa ha scoperto

shopping-natale.jpg

Nel 2020 il 40% dei consumatori mondiali sarà rappresentato dalla Generazione Z. Il loro mondo è ancora inesplorato e spesso le aziende hanno difficoltà a interpretare le loro abitudini. Ecco perché ZooCom, creative media agency del gruppo OneDay 100% verticale sulla Generazione Z, ​ha condotto una ricerca che svela il comportamento della prima generazione mobile-first in materia di regali e spirito natalizio. La ricerca è stata condotta da ScuolaZoo - il media brand di riferimento di oltre 4 milioni di studenti italiani - ​su Instagram attraverso il lancio di diverse stories, e ha rivelato che per la GenZ il Natale è un momento magico da vivere offline e non solo sui social. In sole 24 ore, il tempo di una instastories, hanno risposto al sondaggio oltre 4000 Genzers italiani tra i 13 e i 20 anni da tutta Italia.

Il Natale della GenZ è un'esperienza che si vive offline

Nonostante la GenZ sia la prima totalmente nativa digitale, la ricerca dimostra che i ragazzi continuano a preferire l’acquisto dei regali di Natale presso ​negozi fisici (40%) piuttosto che solo ​online (8%), del resto la magica atmosfera natalizia non è possibile viverla sul web. L’80% infatti si reca nei centri commerciali per vivere l’esperienza della frenesia delle Feste​, tra canzoni e luccicanti addobbi di Natale. L’online rimane comunque sempre un’opzione perchè in fondo è parte del loro DNA. I​l 54% infatti dichiara di acquistare sia in negozio che online. La GenZ sceglie l’online per comprare prodotti di difficile reperibilità ​e​ ​sfruttando gli sconti pre-natalizi, la piattaforma preferita è ​Amazon (86%).

Il ruolo dei brand e degli influencer nella scelta del regalo perfetto

La scelta del regalo inizia online: ​il 48% ​conferma di affidarsi a quello che vede sui social e si lascia ispirare da ciò che pubblicano i loro brand e influencer preferiti. La GenZ di fatto identifica in brand e influencer degli stili da seguire, dai quali farsi ispirare e attraverso i quali identificarsi, non cercano nei loro profili i prodotti in sé, ma ciò che rappresentano. Per la scelta finale però sono sempre fondamentali i consigli dei commessi nei negozi fisici (57%), degli amici (55%) e della famiglia (38%).

Ma cosa metterà sotto l’albero la GenZ?

Più del 70% dei pacchetti che la GenZ metterà sotto l’albero conterrà prodotti di profumeria e capi d’abbigliamento: make-up, profumi, felpe e scarpe di tendenza sono fra i prodotti più sponsorizzati su Instagram e anche quelli economicamente più accessibili tra gli adolescenti che stanziano in media fra i 50 e i 100 euro per i loro acquisti di Natale (40%). Il Natale 2019, tuttavia, assisterà anche allo spacchettamento di moltissimi libri: ​la GenZ legge molto di più dei Millennial​, infatti il 40% ​dei rispondenti ha raccontato che sotto l’albero metterà saggi e romanzi, contro un inaspettato 37% di regali tecnologici! «ZooCom è l’unica agenzia sul mercato italiano a essere specializzata nel portare le aziende a parlare la stessa lingua della Generazione Z - commenta Ludovico Milani, managing Director di ZooCom - ​dedichiamo il 100% del nostro tempo e delle nostre energie allo studio del target che rappresenta il consumatore di oggi e (soprattutto) di domani. Abbiamo sviluppato un know how sul target che è ormai in grado di andare nel dettaglio dell’analisi delle abitudini di consumo della GenZ anche in relazione a ricorrenze e periodi dell’anno, come il Natale. ZooCom è in grado di unire creatività, media e dati sempre nuovi, aggiornati e specifici per creare campagne originali, funzionali ed efficaci, a prova di Zedder».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI