• Programmatic
  • Engage conference

07/09/2018
di Lorenzo Mosciatti

L’instant Research di Media Italia punta i riflettori su XFactor

La società del gruppo Armando Testa ha condotto una ricerca su Twitter Live durante la trasmissione. Mara Maionchi la preferita tra i giudici, Asia Argento divide il pubblico

xf18-Media-Italia.jpg

XFactor parte per la sua dodicesima avventura e lo fa tra grandi aspettative e interrogativi. Per avere il polso della situazione, Media Italia, società del gruppo Armando Testa, ha condotto una ricerca su Twitter Live durante la trasmissione. Se fino a poche ore prima era impossibile prevedere la reazione del pubblico alla formazione della giuria, ieri sera si è capito che potremmo aspettarci un recupero nonostante una partenza in sordina degli ascolti. Media Italia ha posto 4 domande e ha raccolto oltre 5.000 risposte. Alla domanda su chi fosse il miglior giudice di questa edizione, Mara Maionchi straccia tutti con il 39% delle preferenze, seguita da Fedez e dal 20% di Asia Argento, alla sua prima apparizione in trasmissione, ma che lascerà a partire dai live per le note vicende. xfactor18-Media-Italia Sempre secondo la ricerca di Media Italia, Asia Argento ha spaccato il pubblico tra il 68% che ritiene che sia giusta la sua esclusione e un rimanente 32% che ritiene che sia stata compiuta un’ingiustizia. E non poteva mancare l’ovvio interrogativo su chi dovesse sostituirla e qui Elio ha raccolto un sorprendente 39% dei consensi, seguito da Babi K, mentre ha raccolto pochi consensi Nina Zilli. Mika è ancora presente nel cuore degli spettatori di XFactor. Infatti sono stati moltissimi i messaggi a suo favore, pur essendo il suo nominativo non elencato nel sondaggio, in quanto certamente non presente tra i papabili. Media Italia, da sempre particolarmente attiva nel mondo dei grandi studi del settore e delle ricerche sui media, con questo lavoro continua l’esperienza dell’Instant Research. Ogni giovedì infatti verrà condotta una ricerca su differenti temi legati alla trasmissione.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI