• Programmatic
  • Engage conference

12/05/2016
di Andrea Salvadori

Pubblicità: in Europa internet supera la televisione

Il sorpasso, secondo lo studio annuale AdEx Benchmark di Iab Europe, è avvenuto lo scorso anno. Mobile e video continuano a trainare il comparto

iab-europe-2015.png

Gli investimenti pubblicitari digitali in Europa hanno superato quelli televisivi con una spesa nel 2015 di 36,2 miliardi di euro, in crescita del 13,1%. La spesa pubblicitaria televisiva si è fermata a 33,3 miliardi di euro. A dirlo è lo studio annuale AdEx Benchmark di Iab Europe. La ricerca evidenzia la forte crescita degli investimenti nell’advertising mobile e video in tutti i 27 paesi del Vecchio Continente presi in considerazione e, in particolare, in Gran Bretagna e Irlanda, dove oltre il 50% della pubblicità digitale interessa i device mobile. In 20 paesi la crescita della pubblicità digitale è stata inoltre a doppia cifra. I tre mercati dove la performance è stata migliore sono stati l’Irlanda (+29%), la Bulgaria (+22,3%) e la Polonia (+21,8%). Il mercato più importante del digital advertising è sempre la Gran Bretagna, con un giro d’affari di 11,8 miliardi, più del doppio del secondo paese, la Germania con 5,8 miliardi. In Italia la pubblicità digitale vale 2,1 miliardi, in Francia 4,2 miliardi. Il display advertising ha registrato la crescita percentuale più alta nel 2015, +17,4%, per una spesa complessiva di 13,9 miliardi. La crescita del search è stata più lenta (+12,6%) ma il settore rimane il più importante in termine di volumi (16,9 miliardi). Gli investimenti pubblicitari in classifieds&directories sono stati infine pari a 5,4 miliardi. Il mobile e i video sono, come scritto sopra, i settori che stanno trainando il comparto della pubblicità digitale. Secondo lo studio AdEx Benchmark di Iab Europe, lo scorso anno il mobile advertising è arrivato a pesare per il 25,4% del display, per un giro d’affari di 3,5 miliardi di euro (in crescita del 60,5% rispetto al 2014). L’online video advertising ha invece una quota del 16,7% del display.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI