• Programmatic
  • Engage conference

22/08/2018
di Cosimo Vestito

Emailing Network presenta uno studio sui gusti dei turisti europei

In un sondaggio che ha coinvolto Italia, Spagna, Francia e Regno Unito, la società spagnola di email marketing ha raccolto le indicazioni di 800 mila viaggiatori relative ai luoghi e ai Paesi che avrebbero visitato

IMG_4334.jpg

Emailing Network, società francese di email marketing, ha condotto e pubblicato uno studio sulle intenzioni di viaggio degli utenti nei primi cinque mesi del 2018. Nello specifico il sondaggio, che ha coinvolto 800 mila turisti tra Spagna, Regno Unito, Italia e Francia, ha riguardato quali luoghi e quali Paesi avrebbero visitato i turisti.

I viaggi in Europa

Il 61% degli spagnoli viaggerà in Europa, contro il 49% dei francesi, il 63% degli inglesi e il 54% degli italiani. Inoltre, dei viaggiatori spagnoli nel Vecchio Continente, il 68% andrebbe in città, mentre il 22% andrebbe in vacanza al mare e il 9% opterebbe per l'area rurale. Per quanto riguarda la Francia, nel 46% dei francesi che sceglierebbero l'Europa, il 48% andrebbe in città, il 38% in spiaggia e il 14% in aree rurali. Nel Regno Unito, tra il 63% degli utenti che scommetterebbero sull'Europa, il 50% andrebbe nelle città, il 42% nelle spiagge e l'8% nel turismo rurale. In Italia, all'interno del 54% che sceglierebbe di andare in Europa in vacanza, il 76% punterebbe sul turismo urbano in città famose del continente, mentre il 21% preferirebbe andare in spiaggia e il 3% in aree rurali. Nel totale dei quattro Paesi, il 41% degli spagnoli andrebbe in città, una cifra che si ripete tra gli italiani, rispetto al 24% dei francesi e al 31% dagli inglesi. Per quanto riguarda il numero di spagnoli che hanno assicurato che sarebbero andati in spiaggia nel totale tra tutti i Paesi analizzati, il 14% si recherebbe in vacanza nelle zone costiere dell'Europa, la seconda cifra più bassa tra i quattro paesi, dietro l'Italia, con l'11%. Da parte sua, il Regno Unito sarebbe il Paese con il maggior numero di viaggi verso le spiagge europee con il 26%, e la Francia dietro di esso con il 18%.

I viaggi fuori dall'Europa

Ma non tutti si accontenterebbero di viaggiare in Europa, alcuni preferirebbero infatti viaggiare fuori dal Vecchio Continente. Emailing Network ha infatti analizzato anche quanti cittadini di questi quattro Paesi farebbero grandi viaggi durante le vacanze da gennaio a maggio 2018. Mentre solo il 13% degli spagnoli si recherebbe in queste destinazioni, i francesi sono il popolo più propenso a viaggiare in altri continenti, con una percentuale del 32%. Il Regno Unito registra il 27% di viaggi a lunga percorrenza, mentre l'Italia sarebbe, in questo caso, il Paese con il minor numero di viaggi in altri continenti, con il 10%. Del 13% degli spagnoli che viaggerebbero fuori dall'Europa, il 25% opterebbe per le destinazioni urbane, mentre il 64% preferirebbe le destinazioni balneari, come i Caraibi, e l'11% delle zone rurali. Per quanto riguarda la Francia, all'interno della sua quota, il 63% sceglierebbe città, mentre il 29% opterebbe per le zone costiere e il 7% per il turismo nelle piccole città. Prendendo in considerazione Regno Unito, nella sua percentuale anche il 40% preferirebbe il turismo urbano, mentre il 59% avrebbe scommesso sulla spiaggia, e solo l'1% sceglierebbe le zone rurali durante le vacanze. Circa il 10% degli italiani che andrebbero in un altro continente, il 66% scommetterebbe sul turismo balneare, mentre il 27% preferirebbe visitare le città e il 6% verso le zone rurali. Esaminando le cifre complessive dei paesi europei analizzati nella categoria dei viaggi di grandi dimensioni, il 3% degli spagnoli afferma di voler andare in città, l'8% in spiaggia e l'1% in zone rurali. In Francia, il 20% dei rispondenti scommetterebbe su grandi destinazioni urbane, il 9% sulla spiaggia e il 2% sulle città. Nel Regno Unito, l'11% preferirebbe recarsi in città, mentre il 16% opterebbe per il sole e la spiaggia. Nella zona rurale, sulle cifre totali, gli inglesi hanno ottenuto lo 0%. Per quanto riguarda l'Italia, anche sul totale delle cifre dello studio, il 3% andrebbe nelle grandi città, il 7% nelle spiagge e l'1% nelle città rurali.

I viaggi nel proprio Paese

Ma ci sono molti che hanno sottolineato che preferirebbero viaggiare attraverso il loro paese e conoscerne non solo la storia e la cultura, ma anche la sua cucina, le spiagge e i paesaggi. Emailing Network ha infatti analizzato il numero di cittadini di questi quattro paesi che opterebbero per il turismo nazionale. Coloro che viaggerebbero maggiormente nel loro paese sono gli italiani, con il 36%, mentre in Spagna il dato è del 26%, in Francia il 20% e nel Regno Unito dell'11%. Del 26% dei cittadini spagnoli che viaggerebbero a livello nazionale, il 46% scommetterebbe sulla visita urbana, mentre il 49% preferirebbe le aree di spiaggia e il 6% dei villaggi rurali. Nella percentuale dei francesi, la maggior parte scommetterebbe sul turismo rurale all'interno del proprio paese, in particolare del 46%. Per quanto riguarda le città, il 28% dei francesi andrebbe in vacanza in queste zone e il 26% nelle spiagge francesi. All'interno della percentuale del Regno Unito, il 47% andrebbe a visitare le città, il 23% alle spiagge britanniche e il 30% scommetterebbe sull'area rurale. Analizzando le preferenze degli italiani, invece, il 46% sarebbe rappresentato dal turismo urbano, il 39% dalle spiagge italiane e il 15% opterebbe per le città rurali. Così, sulle cifre totali dello studio tra i quattro paesi nella categoria dei viaggi a livello nazionale, il 12% degli spagnoli ha dichiarato che sarebbe andato a città, mentre il 13% su spiagge locali, il 6% invece preferisce scoprire la Spagna profonda e remota. All'interno del totale francese, il 5% si recherebbe in viaggio in città francesi, contro il 9% dei francesi che andrebbero in vacanza in zone rurali nazionali. Per quanto riguarda il Regno Unito, il 5% ha affermato di voler visitare città britanniche, mentre il 2% punta sulle spiagge e il 3% per le aree rurali. In Italia, il 17% preferirebbe conoscere le città italiane, il 14% punterebbe per le spiagge nazionali e il 5% le zone rurali.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI