Radio, fatturato pubblicitario a -2,2% nel mese di giugno

Ma nel primo semestre dell’anno la raccolta del mezzo radiofonico resta in crescita rispetto al 2018, con un tasso dell’1,4%

di Cosimo Vestito
30 luglio 2019
radio

Il primo semestre si chiude in positivo per radio e Go tv (qui l’articolo dedicato), mentre la stampa (qui l’articolo dedicato) continua nel suo lungo trend di decrescita.

Per quanto riguarda la radio, i dati relativi a giugno e al primo semestre sono stati diffusi dall’Osservatorio FCP-Assoradio (FCP-Federazione Concessionarie Pubblicità).

Nel periodo in esame, la raccolta è calata 2,2% rispetto al corrispettivo 2018, pari a 35,12 milioni di euro. Ad ogni modo, nei primi sei mesi del 2019 il fatturato del mezzo radiofonico resta in incremento rispetto al 2018 (+1,4%).

“Giugno resta comunque positivo rispetto al 2017: +5,4%. La flessione è infatti dovuta in parte alla crescita che il mese, tra i più importanti per volume di fatturato, ha registrato negli ultimi anni. A giugno, inoltre, alcuni dei settori di riferimento hanno registrato crescite significative: Distribuzione, Alimentari, Industria/Edilizia/Attività, Farmaceutici/Sanitari,  Finanza/Assicurazioni, Telecomunicazioni, Moto/Veicoli, Bevande/Alcolici”, ha commentato il Presidente FCP-Assoradio, Fausto Amorese.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.