Radio, la pubblicità cresce a gennaio dell’11,8%

Lo comunica l’Osservatorio FCP-Assoradio (FCP-Federazione Concessionarie Pubblicità)

di Lorenzo Mosciatti
27 febbraio 2020
radio

Partenza positiva per la radio nel 2020.

Dopo aver chiuso il 2019 con un fatturato pubblicitario di quasi 439 milioni di euro, in aumento dell’1,7% rispetto al dato del 2018, a gennaio il mezzo ha visto crescere i ricavi advertising dell’11,8% per un giro d’affari di 24,152 milioni di euro.

Lo comunica l’Osservatorio FCP-Assoradio (FCP-Federazione Concessionarie Pubblicità)

“Dopo la chiusura positiva del 2019 era importante iniziare bene l’anno 2020 e così è stato”, commenta il presidente FCP-Assoradio Fausto Amorese. “A gennaio i dati dell’Osservatorio FCP-Assoradio mostrano per le concessionarie associate un fatturato al +11,8%, dato  più che positivo. Lo è maggiormente se consideriamo che il mese di gennaio 2019 aveva registrato un +2%. Tra i settori che hanno investito maggiormente sul mezzo si distinguono, per la loro crescita rispetto allo stesso mese del 2019, automobili (+27%), le telecomunicazioni (+39%), farmaceutici sanitari (+42%)  e soprattutto  l’abitazione (+47%)”.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial