Pubblicità, spesa in calo del 14,5% in Italia nel 2020

A prevederlo è Magna, la società di Interpublic Group

di Lorenzo Mosciatti
15 giugno 2020
magna-ad-sales-outlook-content-2020

Nel 2020 gli investimenti pubblicitari caleranno nel mondo del 7,2% rispetto allo scorso anno con un giro affari di 540 miliardi di dollari.

Sul risultato, fortemente influenzato dalla crisi economica determinata dalla pandemia del Coronavirus, peserà in particolare la contrazione registrata dai media classici (-16%), mentre il digitale chiuderà in attivo dell’1% raggiungendo i 302 miliardi di dollari.

A prevederlo è Magna, la società di Interpublic Group.

Le aziende investiranno in pubblicità nel Nord America il 4,4% in meno rispetto al 2019, mentre in Europa Occidentale il calo darà pari al 10,3%.

In Italia gli investimenti pubblicitari sono previsti da Magna in diminuzione del 14.5%, un risultato in linea con la Spagna (-14.3%) e la Francia (-13,1%), mente la Germania chiuderà con un trend negativo del 10,5%. In Gran Bretagna il calo sarà invece pari all’8,9%.

La ripresa ci sarà nel 2021 anche se sarà difficile pensare di recuperare già il gap perduto nel 2020. In Italia ad esempio Magna prevede una crescita della pubblicità dell’8,8%, mentre a livello globale il mercato dovrebbe chiudere con un aumento del 6,1%.

magna

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial