Go Tv, nel primo bimestre pubblicità a +5,5%

In questi giorni, i principali circuiti televisivi situati negli ambienti del trasporto pubblico diventeranno il veicolo di un messaggio nazionale di sostegno verso coloro che si recano al lavoro

di Andrea Di Domenico
10 aprile 2020
Angelo-Sajeva-Class
Angelo Sajeva

La Go TV, ovvero i circuiti televisivi situati negli ambienti del trasporto pubblico, ha chiuso il primo bimestre del 2020 con una raccolta pubblicitaria in crescita del 5,5% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Lo comunica l’Osservatorio FCP-Assogotv, l’organismo fondato in seno a Fcp di cui fanno parte Class Pubblicità, Grandi Stazioni Retail e Vidion, le tre principali concessionarie presenti nel comparto.

Nel dettaglio, i dati evidenziano per il mese di febbraio un fatturato totale di 1,18 milioni di euro, che porta il progressivo dell’anno a 2,29 milioni di euro, appunto il 5,5% in più rispetto al corrispettivo 2019.

 

Per Angelo Sajeva, presidente FCP-Assogotv, “La Go TV conferma a febbraio il suo ruolo strategico nei piani media e tv delle aziende con una crescita combinata delle settimane di on air e dei clienti e dei settori coinvolti che hanno portato la Go TV ad un incremento vicino al double digit (+9,1%) in un mercato degli investimenti che non appare così vivace”.

“Il Coronavirus a marzo ha solo momentaneamente modificato la mobilità degli Italiani a seguito del lockdown – prosegue Sajeva -. E’ da sottolineare che in queste settimane la Go TV ha continuato ad informare e ad accompagnare un target meno numeroso ma molto prezioso, ovvero quello delle persone che lavorano per le attività essenziali e strategiche, che si muovono per andare negli ospedali e per assistere i malati. Come, in primis i nostri medici e i nostri infermieri e tutto il personale e gli addetti alla distribuzione dei prodotti alimentari e di prima necessità, che attendono di tornare ad essere protagonisti della libertà di movimento degli italiani. A tutte queste persone va il nostro grande e sincero Grazie; proprio la tipologia del target dell’attuale mobilità enfatizza l’aspetto valoriale della Go TV, media affine per comunicare campagne sociali e di informazione, campagne di ringraziamento e di pubblica utilità nonché relative ai prodotti e servizi della filiera agro – alimentare e dei farmaceutici”.

La Go TV diventa, in questi giorni, veicolo di un messaggio di un contenuto nazionale: “nelle stazioni, nelle metropolitane, negli aeroporti e nelle aree di ristoro delle autostrade si distingueranno le note dell’inno nazionale e dell’aria lirica ‘Nessun dorma’, mentre più di 6.000 bandiere sventoleranno portando colore e fiducia in questi luoghi di transito per rendere un omaggio a chi ogni giorno ci assicura con il proprio lavoro, i prodotti e servizi essenziali”, informa Sajeva.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial