Audiweb: a marzo aumenta la fruizione di internet. Boom tra i più piccoli

I dati del mese evidenziano anche un incremento nell’uso del computer dovuto al lockdown. Incrementi a due e anche a tre cifre per le testate di news

di Caterina Varpi
12 maggio 2020
Digital-news-2-620x348.jpg

La fruizione di internet nel mese di marzo è stata contrassegnata dagli effetti della diffusione della pandemia in Italia e dal lockdown che ha stravolto la vita quotidiana della popolazione che si è spostata per molteplici occasioni nella dimensione online, secondo i dati di Audiweb relativi alla fruizione di internet (total digital audience) del mese di marzo 2020.

Crescono le persone online. L’incremento dovuto soprattutto ai più piccoli

Le persone che hanno utilizzato internet da computer o mobile (smartphone e tablet) nel mese di marzo sono aumentate del 3%, 1,4 milioni di nuovi utenti rispetto a febbraio e la maggior parte di questi – poco meno di 900 mila – sono i più piccoli online da computer: i 2-12enni aumentano del 44% e i teenager (13-17 anni) del 33% e per loro triplica il tempo speso online.

audiweb-marzo-20-1

Gli utenti unici nel giorno medio a marzo sono stati 35,9 milioni, il 2,7% in più rispetto al mese di febbraio. Una crescita spinta, come visto, dal maggiore uso del computer per navigare che raggiunge 13,5 milioni di utenti unici nel giorno medio (+25%). Mentre l’audience online da tablet e da smartphone si mantiene stabile: 4,8 milioni gli utenti nel giorno medio da Tablet e 30,2 milioni da smartphone.

audiweb-marzo-20-2

Nel giorno medio si registrano incrementi in tutte le fasce d’età, con particolarità differenti a seconda dell’età e delle precedenti abitudini di vita. In generale, l’audience da Computer vede crescere del 23,7% gli uomini online nel giorno medio (7,8 milioni) e del 27,2% le donne (5,7 milioni). Gli incrementi maggiori si registrano tra i piccoli utenti di 2-12 anni (+94,4%), tra i 13-17 enni (+102,3%), i 18-24enni (+41,3), ma anche tra gli utenti tra i 25 e i 54 anni che registrano un incremento medio del 23%, mantenendosi sugli stessi livelli di febbraio per quanto riguarda la fruizione da Smartphone.

audiweb-marzo-20-3

Per quanto riguarda la fruizione dell’online dalle differenti aree geografiche, possiamo notare che le aree Nord-Est e Centro hanno registrato un incremento leggermente maggiore rispetto alle altre per quanto riguarda la fruizione nel giorno medio da tutti i device rilevati: +3,2% per il Nord-Est e +3,4% per il Centro. Mentre le aree che in questo periodo registrano un maggiore incremento della fruizione da computer sono rappresentate dal Centro (+29,4%) e dal Sud e Isole (+29,1%).

Boom dell’uso del computer

La nostra vita digitale resta comunque mobile first, visto che da smartphone e tablet si consuma quasi il 90% del tempo speso online. A marzo, però, la novità è il computer, il cui utilizzo complessivo – stabile se non in calo negli ultimi anni – cresce nel giorno medio del 45,2% (1 ora e mezza in media per persona), confermando ulteriormente il grande cambiamento che lo stato di emergenza e il conseguente lockdown hanno causato sulla vita quotidiana e sulle modalità di svolgimento di molte attività, dal lavoro, all’informazione, all’educazione scolastica, fino all’intrattenimento e lo svago.

Entrando nel dettaglio del tempo speso nelle differenti fasce d’età, resta stabile la fruizione da smartphone tra gli utenti over 18 anni – che registra ancora una media di oltre 4 ore in media quotidiane per persona, superando le 5 ore nel caso dei 18-24enni -, mentre la fruizione di internet da computer registra crescite particolarmente elevate per gli under 18 – con un incremento del tempo online pari al +44% per i 2-12 anni e al +47,9% per i 13-17 anni – e per gli utenti di 18-24 anni (+39,2%), con valori in crescita anche per le altre fasce d’età.

audiweb-marzo-20-4

Incremento della navigazione in tutte le fasce orarie

Analizzando, invece, le fasce orarie nel giorno medio in cui si accede a internet, anche in questo caso si riflette la tendenza e la particolarità di questo periodo, con un incremento distribuito in tutte le fasce orarie per quanto riguarda la navigazione da tutti i device rilevati, ma con crescite più rilevanti per quanto riguarda l’accesso da computer.

Più in dettaglio, analizzando la distribuzione degli utenti di 18-74 anni tra le fasce orarie della giornata, vediamo che l’incremento generale si distribuisce abbastanza equamente in quasi tutto il giorno, con il 58% di questo segmento di popolazione online dalle ore 9 alle 12 e con una media del 58,7% dalle ore 12 alle 21. Cresce di conseguenza l’audience da computer nell’arco della giornata, con un incremento del 20% tra le ore 6 e le 9 (mentre in questa fascia oraria cala del 5,9% l’audience da Smartphone e del 4,7% quella da Tablet) e una maggiore concentrazione tra le ore 9 e le 12 (+38,7%) e le ore 12 e le 18 (+35,5%).

Contenuti: cambiano le abitudini di consumo

I dati mensili confermano le dinamiche e il trend in crescita rispetto al mese precedente e ci consentono di osservare anche la distribuzione dell’audience online tra i vari contenuti disponibili online. In questo periodo registriamo una trasformazione nelle abitudini di consumo online.

Infatti, tra le sotto-categorie di siti e app che crescono di più nel mese di marzo rispetto a febbraio: Current Events & Global News (cronaca ed attualità) la cui audience aumenta del 6,7%, spostandosi al secondo posto delle categorie di siti, il cui tempo per persona fa segnare un +36%; Health, Fitness & Nutrition che cresce dell’+11,9%; Broadcast Media registra un +13,3%; Food & Cooking +10,4%Financial News Information +26,1%; Mass Merchandiser (siti e app per gli acquisti online) che cresce soprattutto in termini di tempo complessivo (+13%); la categoria Video/Movie (che raggruppa le piattaforme di video) registra un incremento di audience del 4,3% e del 7,5% del tempo per persona; la categoria Member Communities (che raggruppa i principali Social Network) vede aumentare del 3% gli utenti unici e del 27,6% il tempo su queste piattaforme.

audiweb-marzo-20-5

Cresce la navigazione anche su altre categorie di siti e app, tra cui Government (+20% di audience rispetto a febbraio e +73,5% del tempo complessivo), Educational Resources che giova dell’impulso delle piattaforme per la didattica a distanza (+29,6% di audience e +219% del tempo), no profit (+16% di utenti unici e +46,7% del tempo).

Registrano dati in crescita anche i contenuti Video degli editori iscritti alla rilevazione Audiweb (+19% gli utenti unici e +29% il tempo complessivo).

Manzoni prima tra le concessionarie digital

Manzoni Advertising, Mediamond e Italiaonline sono le concessionarie pubblicitarie digital a contare il maggior numero di utenti unici nel giorno medio a marzo, secondo i dati Audiweb.

In particolare, Manzoni segna una total digital audience nel giorno medio di quasi 14 milioni di utenti unici e quasi 62 milioni pagine viste. Sono 10,7 milioni gli utenti di Mediamond, mentre sono 9,7 quelli di Italiaonline.

Seguono RCS Pubblicità, Piemmeonline e WebSystem.

Riportiamo di seguito la tabella con un’elaborazione dei dati di Audiweb Database.

Clicca sull'immagine per ingrandire
Clicca sull’immagine per ingrandire

La Repubblica e Corriere.it i siti più visti a marzo

Passando alle testate, le più lette sono La Repubblica, che conta nel giorno medio a marzo 7,1 milioni di utenti unici (+56,7%), Corriere della Sera con 6,9 milioni (+58,4%) e TGCom24 con 4 milioni (+28,6%). Seguono Il Messaggero, La Stampa e Libero.

Qui una tabella con i dati elaborati da Engage.

Clicca sull'immagine per ingrandire
Clicca sull’immagine per ingrandire

Tra i siti che crescono di più, La Stampa.it con 3,2 milioni di utenti giorno medio e +94,2% rispetto a febbraio, Ansa con 2,7 milioni e +74,1%, Giallo Zafferano con 2,6 milioni e +85,4%, Il Sole 24 Ore con 2,3 milioni e +145,3%, Huffington Post Italia con 1,6 milioni e +90,5%, Il Giornale con 1,5 milioni e +96,6%, La7 con 683mila utenti unici nel giorno medio e +114,1% e, infine, WeSchool con 560mila utenti unici e +788,9%.

audiweb-marzo-brand-confronto

Per quanto riguarda la rilevazione video, ecco chi cresce di più: Corriere della Sera, con 663mila utenti unici nel giorno medio, a +44,3%, LA7 con 604mila, +85,2%, Il Sole 24 Ore con 523mila, +198,5%, La Stampa.it con 291mila, +65%, Il Messaggero con 250mila, +96%, QuiFinanza con 126mila utenti unici giorno medio, +247,8%, Giallo Zafferano con 110mila, +84,0%, Il Fatto Quotidiano con 96mila, +88,3%, e Rai News con 93mila utenti unici nel giorno medio, +106,1%.

Nel giorno medio, lato video, il sito più visto è TgCom24 seguito da Fanpage e Corriere della Sera. I dati nella tabella seguente.

audiweb-marzo-video

I numeri riflettono il periodo iniziale di isolamento, caratterizzato dalla ricerca di news online in tempo reale, oppure sui siti specializzati sulla salute, con una seconda parte del mese in cui si consolida anche l’interesse per altri contenuti per il tempo libero e la quotidianità (cucina, siti dedicati ai contenuti video, fitness e cura della persona). Il tutto con i siti che ci aiutano nell’adeguamento digitale del quotidiano, da quelli sulle informazioni sui computer alla didattica a distanza.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial