Zig Zag Scooter Sharing: JWT vince la gara creativa, slevin il pitch per il digital adv

Il nuovo servizio parte oggi a Roma e nel 2017 arriverà anche a Milano. I partner pubblicitari firmano la campagna di lancio, pianificata su esterna, web e social

di Andrea Salvadori
14 luglio 2016
zig-zag

Debutta oggi a Roma Zig Zag Scooter Sharing, il nuovo servizio di condivisione su tre ruote. Il servizio parte con 200 Tricity 125 Yamaha schierati per garantire spostamenti urbani e a regime, la prossima primavera, arriverà ad una flotta completa di 450 scooter.

Zig Zag Scooter Sharing è è il secondo servizio di scooter sharing a flusso libero operativo a Roma, dopo quello lanciato a giugno da Enjoy con i suoi 300 Mp3 della Piaggio (già attivo tra l’altro a Milano).

“Sarò solo tuo e di altri 4 milioni di persone” e “Potrai uscire con me e tornare con un altro senza scenate di gelosia” sono due degli ironici claim pensati da J. Walter Thompson Italy, l’agenzia scelta dopo una gara per la realizzazione della campagna pubblicitaria di lancio, per la creazione del logo e dell’immagine coordinata del progetto. Alla consultazione hanno preso parte, oltre alla società di Wpp Group, tra le altre, Publicis e l’agenzia di Roma Moo Comunicazione.

La creatività realizzata dalla sede romana di J. Walter Thompson Italy si ispira alla street art come espressione di libertà, movimento e condivisione. Il logo è nato dallo studio del simbolo riconosciuto comunemente come identificativo dello sharing sul web ed è stato enfatizzato dai colori istituzionali di Zig Zag Scooter Sharing, ovvero il giallo, il bianco e il nero. L’agenzia si è anche occupata dell’impostazione e della vestizione del sito del servizio, così come delle app.

La campagna pubblicitaria è pianificata sino a fine agosto sui bus navetta che collegano la stazione di Termini all’aeroporto di Fiumicino, e sugli open bus turistici, tutti mezzi di cui si occupa, dal punto di vista pubblicitario, la concessionaria G Quadro Advertising. Da settembre dovrebbe essere presente anche sui mezzi gestiti dall’Atac.

Comunicazione sul territorio ma anche investimenti utilizzati per i canali online, da Instagram a Facebook, dove Zig Zag Scooter Sharing ha aperto il suo profilo e ha avviato un piano di comunicazione, ai siti dei quotidiani con skin e banner (sia su web sia su mobile). Ad occuparsi della comunicazione online è slevin creative company, agenzia di Roma scelta sempre a seguito di una consultazione.

«Lo sharing rappresenta il nuovo concetto di mobilità individuale: è il modo per tutelare il proprio diritto al movimento, senza sopportare gli oneri legati al possesso. Assicurazione, manutenzione, carburante diventano pensieri superati che lasciano spazio ad una forma di libertà completa», spiega Emanuele Grazioli, Amministratore di Zig Zag. «Questo su Roma è il primo passo di un progetto più ambizioso attraverso il quale vogliamo conquistare anche altri centri nevralgici come Milano, dove partiremo nel 2017, Torino, Firenze fino espanderci oltre i confini italiani a Madrid, Parigi, Barcellona, Berlino e Monaco”, aggiunge Diego Rocca, amministratore di Zig Zag.

«È da alcuni anni che avevamo in mente un progetto di sharing e, una volta ricevuta la proposta di collaborazione con questa realtà, abbiamo voluto esserci con entusiasmo, perché Yamaha si prende cura dei bisogni delle persone e vuole migliorarne la vita, non solo con i prodotti, ma anche con i sistemi di utilizzo», commenta Andrea Colombi, Country Manager Yamaha Motor Europe – Filiale Italia.

Il progetto Zig Zag è accessibile a tutti coloro in possesso di patente italiana A o B e per gli stranieri che arrivano a Roma e hanno un titolo di guida rilasciato da Austria, Belgio, Francia, Germania, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Russia, Spagna, Svizzera e Stati Uniti. La gestione del servizio di noleggio è stata affidata ad Ald Automotive.

Questa è la procedura per usufruire del servizio: bisogna registrarsi sul sito www.zigzagsharing.com o tramite la App, disponibile inizialmente per Androide e IOS. Dopo aver prenotato lo scooter più vicino alla propria posizione e averlo raggiunto, si inserisce il pin che si sblocca la sella, sotto la quale si possono prelevare sia il casco sia il sottocasco igienico e monouso. Ogni mezzo è dotato di due caschi. Zig Zag Scooter Sharing ha un costo di 0,29 euro al minuto e una tariffa oraria pari a 14,90 euro. La prenotazione è gratuita.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.