• Programmatic
  • Engage conference

27/09/2018
di Caterina Varpi

La linea di Underwear di Cristiano Ronaldo arriva da Yamamay. Campagna adv al via

L'adv sarà lanciata il 29 settembre sui maggiori quotidiani nazionali, Sky calcio e sui social. Pianificazione interna e creatività di M&C Saatchi

yamamay-cr7-underwear.jpg

Yamamay diventa palcoscenico del lancio della linea CR7 Underwear di Cristiano Ronaldo, che arriva negli store della catena. Il lancio vedrà una campagna pubblicitaria online ed off line con immagini del calciatore portoghese anche nelle vetrine di tutti gli store. Il campione era già stato protagonista in passato in campagne pubblicitarie di marchi di intimo, come Emporio Armani. L'adv verrà lanciata a partire da sabato 29 settembre sui maggiori quotidiani nazionali, Sky calcio e sui social con pianificazione a cura dell'azienda. La creatività è di M&C Saatchi, che segue il marchio del calciatore juventino a livello internazionale da diversi anni. Inticom Spa ha siglato, infatti, un accordo di commercializzazione in esclusiva in tutti i punti vendita del marchio CR7 Underwear per l’Italia con Brandsdistribution, divisione di Idt spa, azienda italiana attiva nella distribuzione online B2B di abbigliamento e accessori firmati, da anni distributore ufficiale della collezione underwear del campione portoghese. “Brandsdistribution – dichiara Carlo Tafuri, Ceo di Idt Spa -  ha individuato in Yamamay il partner strategico ideale per sviluppare il grande potenziale del brand CR7 Underwear in Italia. Essere presenti in tutti i negozi della catena con la collezione CR7 Underwear è una scelta che ci permetterà di posizionare e rafforzare la linea di intimo di Cristiano Ronaldo e nello stesso tempo di dare una grande copertura del mercato grazie alla capillarità della rete Yamamay”. Gianluigi Cimmino, Ceo di Pianoforte Group replica: “Per noi è un grande onore presentare nei nostri punti vendita la collezione di un fuoriclasse come Ronaldo. Ringrazio Brandsdistribution per la fiducia e la grande intuizione nel condividere questo progetto”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI