• Programmatic
  • Engage conference

07/11/2018
di Caterina Varpi

TimVision sul Real Sync con Clear Channel per il lancio di Killing Eve

L'operazione è firmata da Havas Media e Havas Milan

timvision-killing-eve.jpg

In occasione del lancio su TimVision in esclusiva per l'Italia della serie Killing Eve con Sandra Oh e Jodie Comer, Havas Media e Havas Milan portano la Tv on demand di Tim sul Real Sync con Clear Channel. Viene pianificata una campagna "Moohbile Real Sync", dove è il mobile a guidare l’Ooh: si parte dalla pianificazione di una campagna mobile e, dopo aver identificato e creato un circuito di impianti digitali – nel caso specifico della campagna TimVision geolocalizzati in Milano – si passa ad individuare il cono del raggio d’azione all’interno del quale declinarla, come succede per le campagne moohbile (50, 100, 200 metri). Nel momento in cui l’utente transita nei pressi dell’impianto pubblicitario Dooh rientrando all’interno di questo cono e ricevendo il banner sulle app ed m-site a target sul suo smartphone, a seguito di un clic sul banner si sincronizzerà come un vero e proprio telecomando il messaggio sull’impianto digitale in Out of Home per 15 secondi, con una creatività realizzata da Havas Milan che attrarrà i passanti a vedere il video e a scoprire il sito del servizio su cui scoprire gli episodi della serie. Questa attività si inserisce in una strategia di comunicazione più ampia, che vede coinvolto il digital, social e la pianificazione di impianti in affissione su Milano, Roma e Napoli. La campagna, partita nei giorni scorsi sarà on air per 2 settimane. Carlo Rinaldi, Marketing & Innovation Director di Clear Channel Italia commenta: «Nel suo importante percorso di trasformazione ed innovazione che sta rendendo l’out of home uno dei mezzi più innovativi nel panorama dei media, grazie soprattutto alla componente digital, questo tipo di attività permettono di creare effetti sorprendenti grazie alla capacità di interazione con gli altri mezzi e al potere naturalmente “viral”». Il manager parla poi dello sviluppo della creazione del "Moohbile Real Sync": «Riteniamo che il mobile sia un mezzo in grado di integrarsi naturalmente con l’universo dell’Ooh: per questo abbiamo sviluppato il "Moohbile Real Sync", non una semplice applicazione, ma un vero e proprio approccio che permette agli advertiser di amplificare il loro messaggio contenuto inizialmente sul cellulare e perciò pianificato nella logica del mobile. Vogliamo rendere i nostri impianti sempre di più amplificatori dei contenuti originati dai device mobile nei momenti cruciali. Occorre stimolare la curiosità e l’interesse dei consumatori per creare ingaggio e sorpresa in un palinsesto che diventa per ogni momento e ogni luogo, più flessibile e dinamico. Queste operazioni stimolano la creatività e la leva tecnologica e sono possibili grazie alla capacità di innovare dei brand e dei centri media. Milano si accende di creatività e innovazione!».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI