Sisley e la geometria della moda: Vanessa Beecroft firma la campagna primavera estate 2017

Ciascuna delle sei immagini dell’adv che sarà diffusa sui principali periodici presenta una formazione rettangolare di trentacinque modelli e modelle. Pianifica Mec

di Caterina Varpi
14 febbraio 2017
Sisley-SS17-Campaign

Sisley va on air con la campagna primavera estate 2017 firmata dall’artista Vanessa Beecroft. Da più di vent’anni il suo lavoro spazia dalla performance alla pittura, dalla fotografia alla scultura. Le sue opere hanno ricevuto riconoscimento internazionale e sono state esposte dalle istituzioni più rinomate del circuito dell’arte.

Le donne sono da sempre soggetto di ricerca privilegiato per l’artista nata in Italia e emigrata a Los Angeles, che cita le immagini di modelle viste su Vogue Italia tra le primissime ispirazioni per le sue opere d’arte.

«I miei primi lavori si collocavano tra la mia conoscenza della pittura, le donne che vedevo per la strada, le immagini iconiche e le fotografie di Vogue Italia. È lì che ho cominciato a usare la moda ma anche a contraddirla, dissacrando certi elementi ed enfatizzandone altri. Ho deciso di lavorare con certi progetti di moda perché credo di poter trascendere la moda stessa e creare un’immagine che si riferisca alla geometria, alla pittura, ai colori – spiega Beecroft. – Mi interessa la sfida perché è diversa da quella del mondo in cui opero tradizionalmente. Dunque è anche un modo per fare ricerca».

Uomini e donne di etnie e stili diversi, uniti in una formazione solida e indivisibile. Ciascuna delle sei immagini della campagna che sarà diffusa sui principali periodici presenta una formazione rettangolare di trentacinque modelli e modelle, disposti per comporre tre diversi arrangiamenti cromatici. Questa tecnica, ricorrente nelle opere dell’artista ed elemento tipico del suo stile, riflette il fascino di Beecroft per le composizioni e le formazioni di gruppi.

Dopo la scelta di testimonial provenienti dal mondo della musica, la collaborazione con un’artista di caratura internazionale testimonia la volontà da parte di Sisley di sperimentare. È la stessa motivazione che sembra aver convinto Beecroft ad accettare: «Sarei stata capace di raggiungere un’unità tra maschio e femmina, bianco e nero, molteplici colori, caos e ordine? La risposta è sì».

La pianificazione è a cura di Mec.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.