FCA, in Italia parte la campagna rottamazione, all’estero le gare per le agenzie

Testimonial Piero Chiambretti per i marchi Fiat, Lancia e Alfa Romeo, con Leo Burnett e Maxus. Negli Usa, intanto, DDB e FCB pronte a diventare partner del gruppo

di Simone Freddi
11 gennaio 2016

Tornano le rottamazioni Fiat, Lancia, Alfa Romeo e, per la prima volta, si rottama tutto quello che ha una targa. E’ il concept creativo che ha ispirato la nuova campagna multibrand di Fiat, Lancia, Alfa Romeo, ideata dal team creativo di Leo Burnett con la direzione creativa esecutiva di Francesco Bozza e Alessandro Antonini.

Protagonista della campagna tv, radio, digital e stampa è, come di consueto, Piero Chiambretti. Con la sua tipica verve, questa volta, nello spot tv viene affiancato da un vecchio motorino, da Babbo Natale sulla sua motoslitta, da un’astronave aliena e persino da uno struzzo, tutti elementi che possono essere rottamati, a una sola condizione: che abbiano la targa.

E’ la parola chiave, che trasforma il testimonial in vittima della pubblicità. Così, mentre nei vari soggetti tv piovono le offerte dei brand, sullo spiritoso Piero piovono comicamente dall’alto i vari modelli di auto. La pianificazione – nei mesi di gennaio e febbraio – è a cura di Maxus.

 

 

Negli USA, Fiat Crysler potrebbe rivedere gli incarichi

Nel frattempo, in FCA c’è fermento sul fronte degli incarichi internazionali. Secondo indiscrezioni, FCB Chicago sarebbe pronta a seguire i marchi Jeep e Fiat, mentre DDB Chicago sarebbe destinata a diventare la principale agenzia per Alfa Romeo negli Stati Uniti. Così come sembra essere pronto un incarico globale per Jeep.

All’8° posto nella classifica degli investitori statunitensi con 2,25 miliardi di dollari spesi nel 2015 (secondo Ad Age Datacenter), FCA solitamente utilizza molte agenzie per i suoi marchi, la novità potrebbe quindi essere rappresentanta dal fatto che FCB si dovrebbe concentrare nel breve termine su Jeep e Fiat, così come DDB sarebbe concentrata su un altro brand.

Da Fiat Crysler e dalle due sigle non è arrivato alcun commento, mentre il Global chief marketing officer di FCA Olivier Francois, non ha rilasciato dettagli, ma ha dichiarato che per il 2016 di Jeep, anno del 75esimo anniversario:  “Dal punto di vista creativo sarà un anno tra i più prolifici e molto importante”.

Anche sulla questione agenzia globale non è stato fatto alcun commento specifico: “Lo scenario della pubblicità è molto frammentato, di conseguenza anche i bisogni lo sono, troppo. Se moltiplichiamo questa frammentazione per il numero dei nostri marchi, chiaramente credo che la risposta peggiore sarebbe un’agenzia unica”. Ha specoficato Olivier Francois.

Sembrebbe che Olivier Francois e il suo team di marketing avrebbero chiesto alle agenzie di partecipare alle gare per i singoli marchi, o per modelli, proprio per stimolare nuove idee creative.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.