Regione Marche promuove il turismo con Neri Marcorè e un budget di oltre un milione di euro

L’adv, da metà giugno in tv, sarà seguita da una veicolazione su radio e web, attualmente in definizione. Il planning è interno

di Alessandra La Rosa
30 maggio 2014
Neri Marcorè marche giugno 2014

Storytelling, contenuti di valore e un piano votato alla multicanalità: con un investimento di oltre un milione di euro, la Regione Marche si prepara a lanciare la sua nuova campagna di promozione turistica.

Sono terminate ieri, infatti, le riprese degli spot, che hanno visto come protagonista Neri Marcorè, il popolare attore e conduttore tv (marchigiano) che già per il secondo anno è testimonial della regione.

I Monti Sibillini con il Lago di Fiastra, Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto, Senigallia e le Grotte di Frasassi: sono alcune delle location in cui sono avvenute le riprese, affidate, insieme alla supervisione della creatività, a due creativi marchigiani, Giacomo Cagnetti e Rovero Impiglia, giovani eppure già affermati grazie, tra l’altro, a progetti premiati a livello internazionale, come A guitar hero (Cola Cola) e The Jump (Gillette). Una campagna che, grazie alla bravura e simpatia di Neri Marcorè, si pone come obiettivo quello di catturare l’attenzione dei viaggiatori e restituire l’immagine di una regione che, grazie ai suoi tanti “turismi”, è in grado di soddisfare le aspettative dei visitatori più esigenti, accompagnandoli in un’esperienza di viaggio unica dall’inizio alla fine della vacanza.

Un’immagine del backstage della campagna

La pianificazione prenderà ufficialmente il via a metà giugno, ma intanto sulla pagina Facebook della Regione sono già presenti alcuni “primi assaggi” degli spot, restituiti attraverso foto rubate e immagini di backstage, a cui presto si aggiungeranno anche delle pillole video, secondo una strategia appositamente costruita per generare attesa nei confronti della campagna, come ha spiegato a Engage Marta Paraventi, responsabile promozione della P.F. Turismo della Regione Marche, diretta da Pietro Talarico.

«La nuova campagna di promozione turistica ha un carattere fortemente multimediale – ha dichiarato – e combina modalità proprie della comunicazione tradizionale con la volontà di intercettare nuovi target e canali. Tutto, però, garantendo contenuti di valore. La nostra regione è piena di storia e di bellezza, ma l’importante, per noi, è raccontare questo patrimonio nel giusto modo, senza appesantirlo nè svilirlo». Raccontare è la parola chiave, perchè questa campagna sarà fortemente votata allo storytelling: «Le immagini e, a breve, i filmati che posteremo sulla nostra pagina Facebook saranno un primo assaggio di questo racconto, con lo specifico intento di creare curiosità e attesa nei confronti degli spot, la cui veicolazione vera e propria in tv partirà solo a metà giugno».

Il momento clou del media plan sarà proprio la pianificazione televisiva, che coinvolgerà le reti Rai, Mediaset, La7 e Sky per due settimane. «A questa parte seguirà poi un'”onda lunga” per i prossimi mesi – ha aggiunto Paraventi -, con la veicolazione di video online e di spot radiofonici che faranno da sequel ai commercial televisivi». La campagna, dunque, non si concentrerà solo sull’estate e sulle proposte turistiche per la bella stagione, ma abbraccerà anzi diversi tipi di offerte per tutto l’anno, con lo specifico intento di promuovere un turismo “destagionalizzato”.

«Naturalmente, in questa pianificazione da venire, un ruolo importante sarà giocato anche dal web, e non solo tramite la veicolazione della creatività sulle properties della regione, ma anche con una pianificazione vera e propria su siti del settore travel, attualmente in definizione». Così come, oltre agli spot, saranno realizzate delle creatività statiche, che saranno anch’esse veicolate a livello pubblicitario «anche se non pensiamo di fare una campagna stampa tradizionale».

Un piano molto articolato, dunque, che durerà fino alla primavera 2015 e per cui è stato stanziato un budget di oltre un milione di euro: «Un milione è solo per la pianificazione televisiva, un investimento proveniente da fondi europei destinati al marketing territoriale, che non grava sui bilanci della Regione», ha precisato Paraventi.

La pianificazione è seguita internamente da Regione Marche: «Inizialmente c’era l’intento di affidarci a una struttura esterna, ma poi, per motivi contingenti, abbiamo preferito gestire la cosa noi stessi».

E c’è da aspettarsi che Marcorè sarà il volto delle Marche anche l’anno prossimo: il suo contratto di endorsement, infatti, è valido fino all’autunno 2015.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.