Puma è “Forever Faster” con Usain Bolt e Mario Balotelli

Il filmato, parte focale di una campagna multimediale, è intitolato “Calling all troublemakers” e firmato JWT New York. Lanciato in Nord America, America Latina e in Asia-Pacifico, a breve lo spot sarà on air anche in Europa, Africa e Medio Oriente

di Teresa Nappi
09 agosto 2014
Puma_Mario_Balotelli_Forever_Faster

Annunciata a febbraio di quest’anno, entra ora nel vivo “Forever Faster” di Puma. La brand platform che dall’inizio del 2014 vede il marchio strategicamente impegnato a rendere giustizia alla propria storia fatta di prodotti dal design ispirato alla velocità, ha preso la forma in questi giorni di una vera e propria campagna pubblicitaria multimediale incentrata su uno spot intitolato “Calling all troublemakers“.

I bad boys, o meglio i troublemakers, protagonisti della campagna sono i top testimonial del brand, a cominciare dal l’uomo più veloce al mondo Usain Bolt, insieme alle icone del calcio Mario Balotelli e Sergio Agüero, al golfista Rickie Fowler e al team della Scuderia Ferrari. Non mancano però anche rappresentanti del grande sport al femminile come la calciatrice brasiliana Marta Vieira da Silva e la golfista Lexi Thompson.

La campagna ha preso il via in Nord America, America Latina e in Asia-Pacifico, e verrà a breve lanciata in Europa, Africa e Medio Oriente.

Firma creativa dello spot (che proponiamo di seguito) è dell’agenzia JWT New York, a cui è andato il compito di interpretare il concetto di “Forever Faster” e mettere in luce gli atleti che si sono distinti per le proprie performance e per la forte personalità.

Il posizionamento “Forever Faster” abbraccia così l’emozione di arrivare per primi, la spavalderia di essere il migliore, il divertimento del sapersi adattare nello sport e nella vita di ogni giorno. Va dunque oltre i confini della campagna di marketing, esprimendosi nelle collezioni del brand e nella volontà di quest’ultimo di scoprire nuove tendenze e stili per introdurli nel mercato in maniera più dinamica.

In linea con questa “nuova mentalità” con cui Puma ha inaugurato il 2014 e sta per incendiare la seconda parte dell’anno, il brand ha scelto di firmare le maglie dell’Arsenal, un accordo a lungo termine che prende il via proprio con la stagione calcistica 2014/15 e che costerà al marchio 30 milioni di sterline l’anno.

Nel complesso Puma nella prossima stagione sarà “shirt sponsor” di nove club coinvolti in cinque dei principali campionati d’Europa, attestandosi così come il terzo più grande fornitore dietro Nike e Adidas, che “vestono” rispettivamente 26 e 18 club.

Tornando all’agenzia creativa, ricordiamo che JWT è stata scelta da Puma nel dicembre 2013, soppiantando a livello globale la precedente sigla di riferimento del marchio, Droga5. Ruolo cruciale nell’operazione “Forever Faster” è affidato anche a DigitasLBi, scelta sempre a inizio anno come global digital agency del brand.

Riferimento a livello globale per il media di Puma è invece ZenithOptimedia.

Credits “Calling all troublemakers”

  • Cliente – Puma
  • Agenzia Creativa – JWT
  • Production Company – Supply & Demand
  • Director – Gerard De Thame
  • Director of Photography –  Mauro Fiore
  • Editorial Company – Final Cut
  • Animation/Finishing House – The Mill

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.