Poste Italiane ha presentato l’Ipo: per cambiare basta un’azione. Secondo step per la campagna di McCann

L’adv è in tv e online su YouTube e sui principali siti di informazione, su stampa, radio e affissioni. Il planning è gestito da Carat. Massiccio l’investimento dell’azienda per la campagna nel suo complesso: si parla di poco più di 10 milioni di euro

di Caterina Varpi
12 ottobre 2015
Poste-Italiane

Il 12 ottobre Poste Italiane ha presentato l’Ipo. Con l’evento, ha preso il via la seconda parte della campagna Il cambiamento siamo noi dedicata alla quotazione in borsa della realtà. Ai soggetti più istituzionali della prima parte dell’adv, subentra ora una creatività virata alla call to action, con l’invito ai cittadini ad acquistare le azioni.

Dell’ ideazione e sviluppo della campagna è stata incaricata l’agenzia McCann che ha realizzato spot da 20” on air in tv e sul web. Il planning è gestito da Carat. La casa di produzione è Mercurio Cinematografica, con la regia del belga Koen Mortier.

L’adv è pianificata su tv, stampa, web, affissioni e radio. Per quanto riguarda il digital, si punta su video, formati standard e rich, sui maggiori siti di informazione e portali, quali Repubblica.it, Yahoo, rai.it, Gazzetta.it, Ansa.it, IlSole24ore.it, search e social. Il piano tv coinvolge i principali canali free e le piattaforme Pay di SKy e Premiu.

Massiccio l’investimento dell’azienda per la campagna di comunicazione nel suo complesso: si parla di poco più di 10 milioni di euro.

Durante la conferenza stampa di presentazione dell’Ipo, l’ad della società Francesco Caio ha dichiarato: «La quotazione in Borsa di Poste Italiane ha un significato economico e anche un significato per il Paese. Noi come manager crediamo in questo piano e l’Ipo è un passaggio di trasparenza che parte dalla convinzione profonda che questa è un’operazione che crea valore sia per i cittadini sia per gli azionisti, a partire da quello attuale che è il governo e con l’impegno di crearne per i nuovi».

«C’è la profonda convinzione – ha aggiunto – che questo sia un passaggio necessario per garantire la sostenibilità a lungo termine di questa azienda, che è parte della nostra storia e che oggi con l’Ipo più grande d’Europa mette l’Italia al centro dell’attenzione».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.