Mattel va on air e online con le campagne per i 60 anni di Barbie. Al digital il 30% del budget

Il marchio lancerà spot di brand e di prodotto da febbraio a gennaio. Parla Andrea Ziella, Head of Marketing di Mattel Italy. Intanto prosegue la gara social aperta dall’azienda a livello globale

di Caterina Varpi
13 marzo 2019
Andrea Ziella
Andrea Ziella

Mattel ha dato il via a livello internazionale alle celebrazioni dei sessanta anni di Barbie. Il brand vuole continuare, con queste iniziative, la sua missione di dare valore al potenziale illimitato delle bambine, affinché siano consapevoli di poter raggiungere qualunque traguardo desiderino per il loro futuro. Anche Mattel Italia celebra l’anniversario con una serie di progetti dedicati e campagne pubblicitarie, con spot di brand e di prodotto on air da febbraio a gennaio, secondo un approccio always on. Intanto, prosegue l’impegno dell’azienda anche per gli altri marchi, con le novità legate a Hot Wheels, Fisher-Price e Trenino Thomas e con il debutto di nuovi brand.

Engage ha contattato l’ Head of Marketing di Mattel Italy, Andrea Ziella che ha raccontato l’importanza per l’azienda di queste celebrazioni e i progetti che verranno lanciati, tra cui l’arrivo delle bambole dedicate alla cantante Elisa, alla stilista Alberta Ferretti e alla chef Rosanna Marziale.

barbie-elisa

I progetti e le campagne pubblicitarie per i sessanta anni di Barbie

L’anniversario della fashion doll sarà al centro delle attività di comunicazione di quest’anno per Mattel: «Il 2019 per noi è un anno importante. Festeggiamo i sessanta anni di Barbie e questo per noi sarà il focus principale nelle attività di comunicazione. Sono diverse le iniziative che lanceremo durante l’anno. La più importante si inserisce nel Dream Gap Project, presentato a fine 2018 a livello internazionale e che verrà portata avanti anche quest’anno (ne abbiamo parlato qui, ndr). Con questo progetto vogliamo supportare lo sviluppo delle potenzialità delle bambine. Diverse ricerche  hanno infatti dimostrato che a partire dai cinque anni le bambine iniziano a dubitare del loro potenziale, quello che viene definito, appunto, il Dream Gap. In Italia, stiamo realizzando una ricerca con l’Università degli Studi Milano-Bicocca, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, con i risultati che saranno svelati alla fine del 2019», spiega il manager.

Non mancheranno novità riguardanti il progetto delle Shiro, Barbie ispirate a donne che diventeranno modello di ispirazione per le future generazioni, nato nel 2015 e arrivato in Italia nel 2018: «Le nuove bambole che verranno presentate saranno sei, associate a carriere specifiche».

Nei giorni scorsi è stata la volta della bambola dedicata a Rosanna Marziale che grazie a tanta passione, creatività e coraggio è riuscita ad affermarsi in un settore, quello dell’alta cucina, tipicamente dominato da uomini. Alla chef, si sono unite la stilista Alberta Ferretti e la cantante Elisa.

barbie-marziale

«Per dare voce a questo progetto sarà data una forte enfasi sui contenuti. Il 7 marzo è stato lanciato a livello internazionale su YouTube un nuovo Vlog denominato “Finding Your Voice” e il progetto è ripreso anche sulla pagina di Barbie Italia».

Barbie Vlogger è presente su YouTube con una playlist di video di ispirazione. Barbie Vlogger ha ricevuto questo riconoscimento poiché si è affermata sulla piattaforma di video sharing come influencer con oltre 108 milioni di visualizzazioni.

«Infine, Non può mancare un forte focus sui nostri prodotti, con giochi attenti ad ispirare le bambine. Sono bambole sempre più legati alle carriere. Questo focus è legato anche a quello delle Shiro», continua Ziella.

A supporto di questi progetti saranno on air diverse campagne pubblicitarie: «Per la prima volta, in occasione del sessantesimo compleanno di Barbie, dal punto di vista pubblicitario adotteremo un always on approach e da febbraio a dicembre saremo sempre in comunicazione. Andranno on air spot di prodotto e spot di brand. Le adv coinvolgeranno principalmente tv e digital ma saranno diffuse su tutti i mezzi. Per quanto riguarda gli spot istituzionali saranno trasmessi video internazionali riadattati per il nostro mercato. Realizziamo a livello locale, invece, gli spot dedicati alle Shiro e ai prodotti. A firmarli sono diverse agenzie, scelte di volta in volta a seconda del progetto».

Mattel organizzerà anche eventi come il tour Barbie “Puoi Essere Tutto Ciò Che Desideri. Ad ogni tappa, sarà possibile per tutte le appassionate di Barbie provare a immaginare il loro futuro impersonando in maniera divertente e giocosa, le carriere più amate. Non mancheranno progetti didattici da attivare con le scuole in partnership con associazioni rilevanti a livello locale. A tal proposito è in via di definizione un evento in accordo con Assolombarda nell’ambito del loro progetto STEAMiamoci che vedrà coinvolti diversi Istituti Primari ed esperte nelle materie STEM, parte del progetto #100esperte, promosso da Fondazione Bracco.

Per celebrare l’emancipazione femminile con un messaggio visual, i Dazi Arco della Pace sono stati illuminati nel rosa di Barbie in occasione dell’evento di celebrazione dell’anniversario organizzato in data 12 marzo.

Infine, Barbie parlerà direttamente alle bambine attraverso un libro che avrà l’obiettivo di ispirare le donne di domani. Edito da Giunti Editore e opera di Gabriella Bensa sarà disponibile in tutte le librerie nella seconda parte dell’anno. Il volume illustrato raccoglierà 60 storie di donne che con coraggio tenacia e creatività sono riuscite a realizzare i loro sogni.

Le campagne dedicate agli altri brand. Prosegue la gara social internazionale

Mattel darà spazio anche agli altri marchi: «Il 2019 sarà un anno caratterizzato da nuovi lanci, con una maggiore attenzione sui core brand, Hot Wheels, che vedrà tra le altre cose il debutto di Monster Truck a giugno, Fisher-Price e Trenino Thomas a cui saranno dedicate campagne nella prima e nella seconda parte dell’anno. Da due settimane sono partite le attività di comunicazione a supporto di Breakout Beasts mentre torneranno le Little People con i cartoni sui canali kids. Saremo on air e online anche per Pasqua per presentare il nuovo formato delle uova. Ci saranno poi lanci con i nostri partner: quest’anno arriveranno quelli legati a Toy Story 4 con Disney e continueranno quelli per Jurassic World con Universal».

Per quanto riguarda il budget di Mattel, circa il 60-70% è investito sulla tv, mentre al digital va circa il 20-30%, con la restante percentuale dedicata agli altri media.

Il centro media che pianifica le campagne per Mattel è Carat mentre, come riportato più sopra, per la creatività l’azienda lavora con diverse agenzie. Intanto non si è ancora chiusa la gara social che Mattel ha aperto nei mesi scorsi a livello globale e che coinvolge anche l’Italia.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.