Mareblu in tv e online. Al digital il 20% del budget

A firmare la creatività dello spot, pianificato da Mediavest, è Havas Worldwide Milan vincitrice della gara relativa. Online anche il rinnovato Mareblu.it e la nuova sezione mareblu.it/lavitainblu firmati da Tribe Communication e Shaman

di Teresa Nappi
20 aprile 2016
Spot-Mareblu-Frame

Nuova immagine, nuova brand identity, nuova campagna. Da oggi 20 aprile prende il via l’operazione di rilancio di Mareblu, brand del gruppo Thai Union, leader nel settore delle conserve ittiche. Con l’obiettivo di preservare la propria leadership a livello globale, la nuova comunicazione di Mareblu punta a veicolare valori come credibilità, affidabilità e sicurezza. Il rilancio del brand si traduce, come anticipato, in un’iniziativa pubblicitaria ad ampio spettro. Al centro, la campagna tv ideata da Havas Worldwide Milan (che si è aggiudicata la gara creativa a gennaio – leggi qui l’articolo), il nuovo sito internet Mareblu.it e la nuova sezione Mareblu.it/lavitainblu, a cura di Tribe Communication e Shaman (scelta in seguito a una consultazione lo scorso febbraio per la gestione di tutte le attività digital e social del marchio – leggi qui l’articolo dedicato), che firma anche la messa online della nuova fanpage su Facebook.

La nuova campagna televisiva, dedicata al prodotto più amato e venduto di Mareblu – il tonno all’olio di oliva – ha come protagonisti i “Puntatori” che veicolano in modo diretto e memorabile il concetto attorno a cui ruota la nuova comunicazione del brand: Mareblu è il tonno lavorato sul luogo di pesca. «Una scelta che richiama la forte evoluzione digitale che guida oggi il nostro mondo», dichiara Barbara Saba, Direttore Marketing e Trade Marketing Mareblu. «Un linguaggio familiare e vicino anche ai più giovani, abituati a Puntatori e schermi».

BarbaraSaba_DirettoreMarketingeTradeMarketing_Mareblu
Barbara Saba

Sono dunque i puntatori il cuore della nuova idea creativa e la chiave per trasferire ai consumatori il messaggio portante del nuovo posizionamento del brand. Il tonno qualità Pinne Gialle Mareblu è pescato in mari limpidi e lavorato proprio sul luogo di pesca, seguendo un processo tradizionale ed essenziale: semplicemente cotto a vapore e conservato solo in olio d’oliva.

Spot-Mareblu-Frame
Un frame del nuovo spot Mareblu

La nuova campagna televisiva – la cui pianificazione è stata curata da Mediavest, già partner per il media dell’azienda – verrà veicolata a partire da oggi 20 aprile sulle principali reti generaliste e del digitale terrestre oltre che sul web e sui canali social. «Online punteremo al presidio di YouTube in primis, ma perlopiù ottimizzeremo la pianificazione dello spot puntando a ottimizzare la reach, anche attraverso l’utilizzo di piattaforme per l’acquisto degli spazi automatizzato. Il ricorso al programmatic ci permetterà di centrare il target e di ottimizzare al meglio il budget stanziato per il digital, pari al 20% dell’investimento totale. Il restante 80% sarà dedicato al planning tv, mezzo su cui saremo presenti per circa 4 mesi», precisa ancora Saba.

L’entità dell’investimento non è stata rivelata dalla manager che però parla di «un budget complessivo davvero rilevante».

Il rilancio comprende, ovviamente, anche il restyling del pack. Curato da Hi!, il nuovo look della grafica prevede un ampio spazio dedicato al mare, che con un logo più grande e centrale diventa assoluto protagonista. In evidenza sul front pack del tonno spicca il nuovo posizionamento del brand: il tonno lavorato sul luogo di pesca.

La web-identity di Mareblu

Per far abbracciare al consumatore il nuovo mondo Mareblu, l’azienda ha deciso di rinnovare anche il suo spazio virtuale istituzionale www.mareblu.it.

Il sito è stato rivisto sia da un punto di vista grafico sia dei contenuti e si articola in 6 macro aree:

  • Piacere di conoscerci: in cui l’azienda si presenta con i suoi manifesti, ciò in cui crede e ha scelto di fare
  • Qualità: che attraverso la sezione Scoprimi consente di avere informazioni relative a tipo e specie di prodotto (tonno o sgombro), luogo di pesca e imbarcazione che ha effettuato la battuta di pesca per una completa e immediata tracciabilità del prodotto;
  • Prodotti: dove tutte le referenze sono raccontate in modo chiaro e esaustivo;
  • Ricette: con idee sfiziose e veloci per utilizzare i prodotti e lasciarsi ispirare in cucina;
  • Il buono che ti fa bene: un vero e proprio blog con un focus sul benessere. Gli utenti potranno trovare consigli relativi a più argomenti: nutrizione – ad opera del nutrizionista Giorgio Donegani – fitness, lifestyle e mondo mamme/bimbi grazie alla collaborazione con alcuni blogger italiani.
  • “Sostenibilità”: che dà vita ad un vero e proprio spazio dedicato: mareblu.it/lavitainblu.
Mareblu-sito
Un dettaglio del nuovo Mareblu.it

Tutta nuova invece è la sezione “La vita in blu”, che nasce dall’esigenza di Mareblu di creare uno spazio dove parlare di sostenibilità con un linguaggio e uno stile accessibili ai consumatori attraverso illustrazioni e infografiche create ad hoc, per fare cultura su un argomento molto caro all’azienda. Il sito è suddiviso in quattro aree che raccontano nel dettaglio i quattro impegni di Mareblu: per il mare, per l’ambiente, per il sociale, per il consumatore.

«Con il 2016 abbiamo avviato un importante percorso di rilancio del brand Mareblu, che passa da un completo restyling della grafica di brand a un ritorno in comunicazione in grande stile, sia in tv sia online», aggiunge ancora Saba. «Grazie al nuovo spot, al restyling del sito e del pack, oltre che a una capillare presenza di nostri ambassador (circa 35 ragazzi, ndr) in alcuni punti vendita sparsi su tutto il territorio nazionale, vogliamo comunicare la qualità dei nostri prodotti, focalizzando l’attenzione sull’aspetto che più ci caratterizza: la lavorazione sul luogo di pesca», conclude la manager.

Contestualmente all’operazione di rilancio, il brand presenta al mercato anche una nuova referenza: Mareblu Leggero, il tonno della qualità Pinne Gialle che contiene il 60% di grassi in meno rispetto al tonno all’olio di oliva tradizionale. L’azienda però ci conferma che la nuova referenza non sarà protagonista della campagna, almeno in questa fase.

Credits

  • Progetto: TVC “Puntatori”
  • Prodotto: Tonno all’olio d’oliva
  • Cliente: MAREBLU/MW Brands
  • Managing Director Matteo Scarpis
  • Direttore Marketing e Trade Marketing Barbara Saba
  • Senior Brand Manager Valentina Garatti
  • Junior Brand Manager Maria Scudieri
  • Agenzia di comunicazione: Havas WorldWide Milan
  • Direttore Creativo Esecutivo Giovanni Porro
  • Direttore Creativo (Art Director) Francesca Pratesi
  • Direttore Creativo (Copywriter) Alessandro Romano
  • TV Producer Roberto Martelli
  • Account Director Laura De Leo
  • Senior account supervisor Ada Guerriero
    Live Action:
  • Casa di Produzione Think Cattleya
  • Regia Sergio Bosatra
  • Executive Producer Philip Rogosky
  • Producer Rossana Ceriani
  • Direttore Fotografia Manfredo Archinto
  • Shooting Live action a Milano
    CGI:
  • Casa di Produzione Tax Free Film
  • Regia Franco Tassi
  • Producer Giulio Leoni
  • Musica originale Screenplay
  • Media: TV, web, social
  • On Air: 20 aprile 2016

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.