• Programmatic
  • Engage conference

30/10/2018
di Caterina Varpi

Lego, al via l'iniziativa Build To Give. Testimonial Carlo Conti e Luciano Spinelli

L'attività nata per sostenere i bambini in ospedale sarà promossa sui social network e con una campagna radio

Luciano Spinelli

Luciano Spinelli

Lego Italia ha presentato questa mattina a Milano l'iniziativa Build To Give – Costruisci e dona, un’attività nata per sostenere tutti quei bambini che potrebbero trovarsi in ospedale o in difficoltà durante le festività. E' la prima volta che questa iniziativa è organizzata nel nostro Paese. Con il progetto, in occasione del prossimo Natale, il Gruppo Lego ha intenzione di regalare 500.000 sorrisi in tutto il mondo grazie alla partecipazione dei bambini. Grazie alla collaborazione con Fondazione Abio Italia Onlus per il bambino in ospedale l'azienda regalerà a 10.000 bambini ricoverati in 200 reparti pediatrici italiani un set di mattoncini Lego. L'iniziativa sarà supportata sui social del brand e su Lego Life e ha come testimonial Carlo Conti e il giovane influencer Luciano Spinelli, che supporteranno il progetto sui propri canali. Ci sarà inoltre una campagna radio a supporto. Per partecipare, basta creare una decorazione natalizia, postarla su Lego Life, il social media del Gruppo Lego, usando l’hashtag #BuildToGive oppure partecipare a uno degli eventi organizzati ad hoc da Lego nei centri commerciali o negli store dell'azienda. Per ogni decorazione sarà donato un set a un bambino in difficoltà. Gli eventi si terranno a partire dal primo weekend di novembre e poi a seguire nei weekend successivi. Il 3 e il 4 novembre l'appuntamento è a Firenze (I Gigli), e a Cremona (Cremona Po), il 10 e l’11 novembre a Perugia (Collestrada) e ad Arese (Il Centro), il 17 e il 18 a Rozzano (Fiordaliso) e a Ferrara (Il Castello). Inoltre dal 16 al 22 novembre si potrà partecipare all’attività Build To Give in tutti i quindici Lego Store italiani. Durante G come Giocare a Milano, ci sarà, infine, un corner dedicato a Build To Give. «Ho preso parte a moltissimi progetti stupendi quale General Manager di Lego Italia - dichiara Paolo Lazzarin - e Build To Give è speciale e mi sta particolarmente a cuore. Fondazione Abio si è rivelata il partner ideale per poter raggiungere 200 reparti di pediatria in tutta Italia. Per tutti noi è fondamentale che questa stupenda iniziativa, che vede nei bambini i veri protagonisti, vada a beneficio di bimbi ricoverati su tutto il territorio nazionale». Eugenio Bernardi, Vicepresidente Abio afferma: «Siamo particolarmente lieti di questa collaborazione con Lego Italia, i mattoncini sono un gioco che da sempre aiuta a sviluppare la fantasia di grandi e piccini in tutto il mondo. I volontari Abio, grazie ai set Lego che verranno donati con il progetto Build To Give, potranno “costruire” momenti di gioia insieme ai bambini e alle loro famiglie in ospedale!». «Sono orgoglioso e onorato di far parte del progetto Build To Give che per molti aspetti mi ricorda quello di una moderna favola di Natale – ha dichiarato Carlo Conti. – Nonostante siano passati i tempi in cui mi dedicavo alle costruzioni con i mattoncini Lego sono entusiasta di dare il mio contributo ad un’iniziativa così nobile e importante». Luciano Spinelli dal canto suo ha aggiunto: «I mattoncini Lego hanno tutt’ora un grandissimo ascendente su di me. Ho accettato con un grande sorriso il coinvolgimento in questa iniziativa, dando il massimo supporto, consapevole soprattutto del fatto che avrei potuto trasmettere quello stesso sorriso a chi ne ha più bisogno, in un periodo particolare come il Natale». Luciano Spinelli Build To Give in Italia è uno dei tanti tasselli di ciò che avverrà in tutto il mondo: il Gruppo Lego, infatti, donerà 500.000 scatole di mattoncini colorati ai bambini in difficoltà a livello globale. Intanto Lego Italia si prepara al Natale anche con il lancio delle campagne pubblicitarie dedicate alle linee di giocattoli e che partiranno la prossima settimana. Le adv saranno diffuse su tv e digital. La pianificazione è di Initiative.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI