“Le Ricette di Casa Mia” di Galbani: sfida aperta tra 10 video ricette in dialetto

Il contest si sviluppa su Galbani.it e sulla pagina Facebook dedicata. A confronto piatti regionali attraverso i quali “assaporare” un perfetto spaccato dell’Italia moderna

di Roberta Simeoni
20 marzo 2014
Galbani Sfida in Dialetto

Continua il concorso “Sfida in dialetto” di Galbani che, dopo aver coinvolto le famiglie italiane sul web e in tv con 12 puntate speciali di Carosello Reloaded, si avvia alla sua fase conclusiva che vede protagonisti i migliori testimonial dei formaggi e dei salumi Galbani: i consumatori.

Dieci video ricette rigorosamente in dialetto sottotitolato si sfideranno per avere il maggior numero di consensi sul sito Galbani.it e sulla pagina Facebook Le Ricette di Casa Mia con Galbani.

«Gli “interpreti” di questi 10 video sono stati selezionati tra i quasi 100 video amatoriali arrivati sul sito Galbani per promuovere la propria ricetta di famiglia», racconta Clara Pirovano, direttrice marketing Galbani, che continua: «Le video ricette prescelte sono poi state rigirate in una cucina professionale dove i nostri consumatori hanno potuto raccontare al meglio la loro passione per la cucina e per i prodotti Galbani creando dei video intensi, divertenti, assolutamente spontanei e espressione della nostra vita quotidiana e delle nostre mille sfaccettature regionali, anzi provinciali. È così – conclude la manager – che si passa dal dialetto piemontese, alla cantilena veneziana, dal brianzolo stretto ad un familiare toscano, da un simpatico napoletano fino ad arrivare ad una particolare etnia linguistica della Calabria, incomprensibile ai più».

Attraverso i volti, i suoni e le ricette dei protagonisti si percorre tutta l’Italia e si assapora quanto di meglio le persone possono dare: la loro passione per la cucina come espressione di amore per i propri cari e come stretto legame con il territorio in cui vivono.

«Con questa attività Galbani ha voluto mettere al centro della propria comunicazione le persone vere, nella loro vita di tutti i giorni, con le loro ricette di famiglia e le loro espressioni dialettali. È dalle cucine di famiglia che è nata la grande gastronomia italiana, è grazie alla passione delle nostre nonne e delle nostre madri che la nostra cucina si è sviluppata per essere apprezzata in tutto il mondo ed è qui che Galbani vuole continuare a stare, sulle tavole delle famiglie italiane» conclude Clara Pirovano.

I 10 finalisti, infatti, oltre a rappresentare 10 diverse regioni con le loro tradizioni culinarie e dialettali, rappresentano un perfetto spaccato dell’Italia moderna nella quale tradizione ed innovazione convivono perfettamente.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.