• Programmatic
  • Engage conference

19/08/2020
di Alessandra La Rosa

I sapori DOP della Liguria si promuovono all’estero: nuovo spot con l’attore Andrea Di Marco

Olio Extravergine di Oliva DOP Riviera Ligure e Basilico Genovese DOP lanciano il sequel della campagna “The Basil Journey”, dal 21 agosto in tv e online

basilico-ligure.jpg

I Consorzi di tutela dell'Olio Extravergine di Oliva DOP Riviera Ligure e del Basilico Genovese DOP lanciano il sequel della campagna di comunicazione “The Basil Journey”.

A breve sarà infatti in pianificazione in tv e online il nuovo spot della campagna, firmato dall’attore genovese Andrea Di Marco, che per la prima volta vede protagonista, oltre al Basilico Genovese DOP, anche l’Olio DOP Riviera Ligure.

Come il primo capitolo della campagna, diffuso a inizio 2020, anche questo secondo episodio vede Di Marco vestire i panni di un alfiere della “liguritudine”, immerso nella pesante atmosfera londinese. Grazie al profumo e al sapore del Basilico Genovese DOP e dell’Olio DOP Riviera Ligure, riuscirà a guarire dallo stress il suo amico britannico, invitandolo a fare un vero e proprio tuffo nella bellezza della Liguria.

La campagna, dedicata ai mercati esteri, prenderà ufficialmente il via venerdì 21 agosto, ma nel frattempo un trailer è già visibile sui profili Facebook e Instagram dei rispettivi consorzi e su Youtube.

“Importante è la sinergia dei due Consorzi, peraltro in un momento che vede i campi di basilico in piena attività e una stagione olivicola che si presenta con auspici rilevanti in termini, come sempre, di qualità e poi anche di quantità – sottolinea Carlo Siffredi, presidente Consorzio di Tutela dell’Olio DOP Riviera Ligure -. Fondamentale è ricordare come i prodotti ad Indicazione Geografica ligure, olio e basilico, siano di fatto ambasciatori del territorio e rappresentino il simbolo di una essenza non solamente agricola, ma anche morale e culturale”.

 L’intero progetto è stato sostenuto dal Mipaaf, come DM 57448 dell’8/8/2019.

“Piace ed è vincente questo spirito di collaborazione volto ad un risultato chiaro in termini di visibilità – evidenzia Mario Anfossi, presidente del Consorzio di Tutela del Basilico Genovese DOP -. Siamo in cammino e il prossimo passo è quello di un’apertura sempre più forte verso i mercati esteri, anche come ingredienti irrinunciabili del pesto alla genovese. Guardiamo quindi con interesse alla Germania, all’Europa del Nord e agli Stati Uniti d’America”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI